Continua la maledizione Angolana:
Maceratese sconfitta all’Helvia Recina

SERIE D - Contro la formazione abruzzese non sono mai arrivati i tre punti nelle gare casalinghe: biancorossi oggi condannati da una leggerezza su calcio di punizione e dai tanti errori in fase offensiva. Vincono Samb, Termoli e San Cesareo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
La rete di De Matteis

La rete di De Matteis

Maceratese-Renato Curi Angolana (1)di Filippo Ciccarelli

 

Quando si incrociano, Maceratese e Renato Curi Angolana si causano ferite piuttosto profonde: la sconfitta di oggi rimediata all’Helvia Recina proprio ad opera degli abruzzesi segna l’addio quasi matematico ai sogni di Lega Pro diretta per i biancorossi, a -9 dal San Cesareo vittorioso a Jesi e staccati dalle vincenti Termoli e Sambendettese. D’altra parte, la Maceratese andò a pareggiare in casa della Renato Curi Angolana il 4 maggio 2007, anno in cui al timone della squadra c’era Augusto Gentilini: in virtù di quel pareggio i biancorossi furono salvi, e la Sangiustese arrivò prima in campionato, togliendo la C2 ad una città già vestita a festa per una storica promozione. La Maceratese non ha mai vinto nella sua storia contro la Renato Curi Angolana nei match disputati all’Helvia Recina, ed oggi non c’è stata l’eccezione a conferma della regola. Complice la bellissima vittoria di San Cesareo, era lecito attendersi una Maceratese più concreta sotto porta ed attenta in difesa, ma in realtà la partita ha avuto un corso diverso.

Maceratese-Renato Curi Angolana (5)Dopo una prima fase giocata sotto ritmo, complice probabilmente anche il primo caldo stagionale, la Renato Curi Angolana è andata in vantaggio su quello che è stato il primo (ed unico) tiro in porta del primo tempo: calcio di punizione dalla sinistra battuto da Natalini, Carfagna sbaglia completamente l’uscita e De Matteis insacca colpendo al volo di destro. I padroni di casa, nonostante un possesso palla  prolungato, non riescono a rendersi pericolosi, anche se Romanski, pur confermando di essere il ragazzo più in forma tra quelli a disposizione di mister Di Fabio (oggi squalificato e sostituito da Giammario Cappelletti) non è riuscito a controllare un assist di Orta che lo aveva pescato a tu per tu con il portiere avversario in area piccola. Lo stesso Orta aveva messo sul piede di Russo un pallone molto interessante, ma l’azione è sfumata per fuorigioco, anche se l’arbitro in un prima momento aveva accordato il calcio di rigore in favore della Maceratese proprio per un fallo su Russo: vane le proteste dei biancrossi.

maceratese-renato curi angolana (9)Nel secondo tempo Marani, entrato al posto di Carfagna per consentire l’ingresso di Negro al posto del fuoriquota Lattanzi, è stato protagonista in almeno un paio di occasioni, anticipando Scampamorte e respingendo una conclusione a bota sicura di cancelli. Ma anche il suo collega Angelozzi si è distinto, negando il gol prima ad Orta e poi a Piergallini. L’occasione più nitida del match, tuttavia, è capitata sul piede di Melchiorri nella ripresa, e nonostante l’errore clamoroso (palla calciata a lato da pochi passi) il pubblico ha subito applaudito il proprio beniamino, ripetendo il gesto a fine partita. Il forcing finale, un po’ troppo disordinato, non ha portato i suoi frutti e i biancorossi sono costretti a fare i conti con l’ennesimo gol subito su calcio piazzato, complice una dormita difensiva. La sconfitta di oggi, comunque, non pregiudica la certezza dei playoff: anche in questo caso la conferma della matematica non è arrivata, ma ai biancorossi bastano 4 punti (in previsione della vittoria assegnata a tavolino alla Vis Pesaro contro l’Ancona) per essere sicuri di disputare una fase supplementare di stagione.

maceratese-renato curi angolana (10)(Foto Cronache Maceratesi – Vietata la riproduzione)

***

Il tabellino

Maceratese 0
Renato Curi Angolana 1

MACERATESE: Carfagna 5 (6’st Marani 6.5), Porfiri 5, Russo 6, Arcolai 6, Luisi 6.5, Benfatto 6, Romanski 6.5, Segarelli 5 (23’st Piergallini 6), Orta 6, Lattanzi 5.5 (6’st Negro 5.5), Melchiorri 5.
A disposizione: Montanari, Castracani, Capparuccia, Donzelli. All. Cappelletti (Di Fabio squalificato).

R.C. ANGOLANA: Angelozzi 6.5, Cancelli 7, Natalini 6.5, Vespa 6.5 (39’st Forlano s.v.), Scampamorte 6, Spoltore 6, Pagliuca 6.5,Farindolini 6, Gambacorta 6 (49’st Ricci sv), Ferraresi 6, De Matteis 7 (31’pt D’Ancona 6.5).
A disposizione: De Flaviis, Di Cecco, Ligocki, Musilli. All. Miani.

Arbitro: Volpato di Merano

Maceratese-Renato Curi Angolana (2)Marcatore: De Matteis al 24’pt

Note: Spettatori 600 circa. Calci d’angolo 10-2. Ammoniti Romanski, Benfatto, Vespa, Spoltore, Piergallini

***
La cronaca live:

50′ – Dopo cinque minuti di recupero ecco il triplice fischio all’Helvia Recina: la Maceratese ha perso 0-1 in casa, subendo l’ennesima rete su calcio piazzato. I biancorossi hanno avuto le loro occasioni con Piergallini, Orta e – soprattutto – Melchiorri, ma non sono riusciti ad avere la meglio.

49′ – Ultimo cambio nella Renato Curi: entra Ricci.

45′ – Ammonito Piergallini per simulazione.

43′ – Decimo angolo per la Maceratese, ma Piergallini lo batte malissimo.

41′ – Luisi ci prova con una conclusione di collo esterno al volo, ma la distanza era davvero proibitiva.

39′ – Sostituzione nelle fila dell’Angolana: fuori Vespa, dentro Forlano.

35′ – Doppia occasione ghiottissima per la Maceratese. La prima con Piergallini, e qui è bravissimo Angelozzi a respingere il tiro. La seconda con Russo che, inseritosi proprio per sfruttare un cross di Piergallini, ha cercato un potente diagonale ma non ha inquadrato la porta.

maceratese-renato curi angolana (7)31′ – D’Ancona punta Benfatto, prova la conclusione dal limite ma il suo tiro è respinto da Arcolai. Prosegue l’azione Cancelli; cross per D’Ancona, che ottiene una rimessa laterale in zona d’attacco.

28′ – Marani dice no ad un tiro di Cancelli dimenticato in area di rigore, grandissima risposta del portierino di Sarnano.

27′ – In posizione regolare e solo davanti al portiere, Melchiorri calcia incredibilmente fuori. Il pubblico biancorosso applaude comunque il suo bomber, nonostante l’errore macroscopico.

25′ – Ottavo calcio d’angolo per la Maceratese, ma Melchiorri che pure è bravo a prendere il tempo per lo stacco di testa, non riesce a inquadrare la porta.

23′ – Cambio nella Maceratese: fuori Segarelli e dentro Piergallini.

21′ – Ammonito Spoltore per fallo su Romanski: l’esterno di San Severino aveva tenuto il pallone in modo stoico sulla fascia.

maceratese-renato curi angolana (8)20′ – Bell’intervento di Marani che leva il pallone a Scampamorte, pronto a colpire indisturbato sul secondo palo e a mettere dentro il cross di Vespa.

19′ – Ammonizione per Luisi che ha atterrato Farindolini, punizione da posizione molto interessante per la squadra ospite.

16′ – Errore di Melchiorri nel servizio per Russo: pallone troppo lungo e rimessa dal fondo battuta da Angelozzi. La Maceratese comunque ci prova, l’Angolana si difende con ordine.

13′ – Calcio d’angolo per la Maceratese. Nulla di fatto dopo la battuta di Negro.

10′ – Bella conclusione dalla distanza di Negro, che riceve la punizione battuta da Luisi, il pallone sibila vicino al palo.

9′ – Ammonito Vespa per fallo su Orta; punizione da oltre 30 metri in favore della Maceratese.

7′ – Orta si coordina in area, il suo diagonale potente viene smanacciato da Angelozzi: il pallone ha uno strano effetto e rimbalza diretto in porta, ma con un guizzo il portiere ospite lo blocca proprio sulla linea.

6′ – Doppio cambio nella Maceratese: fuori Carfagna, dentro Marani, mentre Negro rileva Lattanzi.

5′ – Colpo di testa insidiosissimo di Benfatto su punizione calciata da Luisi, Angelozzi con un ottimo riflesso respinge.

maceratese-renato curi angolana (11)2′ – Melchiorri entra in area liberandosi di due avversari, ma nessuno dei compagni è pronto per il suo appoggio rasoterra.

1′ – Ricomincia il match, primo pallone alla Renato Curi Angolana.

47′ – Fine del primo tempo dopo due minuti di recupero: Maceratese sotto all’intervallo dopo il gol di De Matteis, i biancorossi meriterebbero però il pari.

46′ – Conclusione al volo dal limite di Segarelli, murato da un difensore avversario.

44′ – D’Ancona cerca la conclusione in porta in acrobazia, ma il suo tiro è molto debole e Carfagna blocca.

41′ – Clamorosa occasione per la Maceratese, Orta tiene palla in area, serve Romanski all’interno dell’area piccola, ma il giovane biancorosso perde il tempo solo davanti a Angelozzi. Poco dopo altra azione di Orta, che crossa dal fondo ma guadagna solo l’angolo, nonostante le proteste proprie e dei compagni per un tocco con il braccio di Spoltore.

maceratese-renato curi angolana (12)36′ – Il signor Volpato torna sui suoi passi, dopo la segnalazione del rimo assistente Pezzaniti che ha segnalato il fuorigioco di Orta, autore dell’assist per Russo.

36′ – Calcio di rigore per la Maceratese: Russo viene atterrato platealmente in scivolata, l’arbitro accorda la massima punizione.

35′ – Lancio lungo per Melchiorri che addomestica il pallone e conclude dall’interno dell’area di rigore, palla deviata in corner.

31′ – De Matteis, autore del gol, ha problemi fisici: viene sostituito da D’Ancona.

27′ – Ammonito Benfatto per un fallo a centrocampo, anche se il difensore della Maceratese aveva colpito con netto anticipo il pallone.

25′ – Maceratese colpita sugli sviluppi di un calcio piazzato: nell’occasione ha responsabilità anche il portiere biancorosso, che era uscito senza alcuna possibilità di intercettare il pallone, lasciando scoperta la sua porta.

24′ – Rete!!! Calcio di punizione dal fronte sinistro d’attacco dell’Angolana, pallone sul secondo palo e De Matteis insacca calciando al volo!

21′ – Secondo calcio d’angolo per la Maceratese: sul punto di battuta va Luisi, l’Angolana  controlla e prova a uscire in contropiede, Romanski stende Farindolini e viene ammonito.

19′ – Punizione pericolosa della formazione abruzzese: sul pallone lanciato teso in area da Natalini, però, non arriva nessuno degli attaccanti dell’Angolana.

14′ – Primo angolo anche per la Renato Curi Angolana, lo guadagna De Matteis. La palla viene portata in contropiede da Romanski che si fa 60 metri di campo guadagnando la rimessa laterale contro tutta la retroguardia dell’Angolana.

13′ – Corner per la Maceratese, Luisi batte sul secondo palo trovando il colpo di testa di Orta, ribattuto però da un difensore. Poi l’azione viene arrestata per un fallo in attacco.

11′ – Fallo in gioco pericolo su Segarelli, punizione da 30 metri in favore della Maceratese. Luisi sistema il pallone. Al momento della conclusione Luisi tocca per Porfiri, ma la palla viene ribattuta da un uomo in barriera.

6′ – Lancio chirurgico di Luisi per Melchiorri, l’attaccante biancorosso viene recuperato in extremis e l’azione sfuma.

5′ – Inizio del match un po’ sotto ritmo, forse il primo caldo della stagione incide sulle gambe dei giocatori in campo. Ma questo non impedisce a Melchiorri di esibirsi in uno dei suoi soliti giochi di prestigio, due avversari dribblato e fallo conquistato nella trequarti campo avversarsaria.

2′- Cross di Natalini dalla destra, Carfagna esce e blocca senza problemi.

1′ – Partiti! Subitoin avanti la Maceratese con un’azione dalla destra, ma il pallone controllato da Porfiri finisce in fallo laterale.

PREPARTITA: Squadre in campo all’Helvia Recina: Maceratese in inedita tenuta rosso-bianco-blu, Angolana in total white.

PREPARTITA: Nella Maceratese lo squalificato Carboni viene sostituito da Segarelli, che torna titolare dal primo minuto: confermato il duo Arcolai-Benfatto al centro della difesa.

PREPARTITA: Cielo sereno, temperatura intorno ai 20 gradi, terreno di gioco in buone condizioni: manca solo l’ingresso in campo delle Maceratese e della Renato Curi Angolana perché possa cominciare la 31esima giornata del campionato di serie D: all’Helvia Recina dirige il signor Volpato di Merano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X