Torna il raduno di auto storiche
“Sibillini e Dintorni”

MACERATA - La Scuderia Marche Club Motori Storici ha presentato i risultati della scorsa edizione e svelato alcuni importanti dettagli della prossima
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

IMG_8096

Da sinistra: L’organizzatore Massimo Serra, l’ass. Alferio Canesin, l’ass. Giovanni Torresi, il vicesindaco di Recanati Antonio Bravi, Enrico Ruffini pres. ACI Macerata, Lucio Bugli della Scuderia Marche e Rosaria Del Balzo Ruiti presidente della CRI

Sono stati presentati ieri alla stampa e all’opinione pubblica i risultati della 5° edizione e alcune importanti anticipazioni sulla 6° edizione di ‘Sibillini e dintorni’, il raduno di auto storiche che si è tenuto nella provincia di Macerata tra il 23 e il 25 agosto 2012 organizzato dalla Scuderia Marche-Club Motori Storici, presieduta da Pino Nardi.
Come molti ricorderanno, la manifestazione è stata seguita da migliaia di persone nelle diverse tappe in cui si è snodato il percorso delle affascinanti signore d’altri tempi, partite da Porto Recanati e giunte a Macerata per la Rievocazione Storica del Circuito della Vittoria.
Dal bagno di folla sul lungomare Lepanto alla ‘sfilata’ in Corso Cavour, la Scuderia Marche-Club Motori Storici ha messo al centro dell’attenzione le bellezze naturali, storiche e culturali della nostra terra.
In particolare, con ‘Sibillini e dintorni’ la città di Macerata recupera un pezzo significativo della propria storia: quella del Circuito della Vittoria, infatti, è la pagina di un passato non troppo lontano ma che rischiava di andare perduto e che, in tempi bui e difficili come quello che stiamo vivendo, può aiutarci a ricordare lo spirito e recuperare l’ottimismo che si respirava in quegli anni.
Alferio Canesin, Assessore allo sport del Comune di Macerata: “Ancora una volta diverse realtà della nostra città si sono unite per offrire alla cittadinanza uno spettacolo non solo di intrattenimento ma anche di sostegno nei confronti della meritoria iniziativa di beneficenza promossa dalla Scuderia Marche-Club Motori Storici. Date la valenza e il riscontro di ‘Sibillini e dintorni’, abbiamo deciso di riconfermare il sostegno alla manifestazione augurandole sempre maggiore successo ed ampio apprezzamento da parte di tutta la città”.
L’edizione 2012 era dedicata al celeberrimo verso di Leopardi ‘E m’è dolce naufragar in questo mare’ e, per la capacità organizzativa dimostrata, la Scuderia Marche-Club Motori Storici si è aggiudicata la sua 8a manovella d’oro, massimo riconoscimento nel settore dell’automobilismo storico da parte dell’ASI.
Davvero vasta è stata l’eco che la manifestazione ha avuto su tutto il territorio nazionale, tanto che già molte sono le prenotazioni arrivate per la 6a edizione. Gli equipaggiamenti che sono stati con noi lo scorso anno hanno dichiarato di portare con sé il ricordo di una terra accogliente, di grande bellezza paesaggistica e di elevato profilo culturale. Giovanni Torresi, Assessore allo sport della Provincia di Macerata: “Anche uno sport, pur particolare come quello dell’automobilismo storico, è un modo efficace per veicolare la conoscenza del nostro territorio a chi arriva da tante parti d’Italia”.
Con l’edizione 2013 la Scuderia Marche-Club Motori Storici non vuol certo deludere le aspettative. Per questo, dopo aver portato gli equipaggiamenti – che in 47 sono accorsi da tutta Italia – dal mare alle colline passando per Porto Recanati, Loreto, Recanati, Montecassiano fino a Macerata, stavolta il percorso si fa più irto e, quindi, molto stimolante per le signore d’altri tempi che desiderano andare alla scoperta del fascino dell’entroterra, dei Sibillini che danno il nome alla manifestazione.
Per il prossimo agosto è stato scelto il tema ‘Sulle orme di Carlo Magno’, perché affascina l’idea che il nostro splendido territorio sia stato protagonista della ribalta anche in epoche storiche lontane nel tempo e particolarmente importanti come quella carolingia. Le coordinate lungo le quali si svilupperà il percorso delle auto storiche sono quelle della Valle del Fiastra fino a dove si ricongiunge con il Chienti.
La curiosità per la tematica è venuta frequentando la città di San Ginesio e ascoltando i racconti degli abitanti del posto e, poi, degli studiosi che hanno prodotto ricerche interessanti in merito alla figura di Carlo Magno e ai templari.
Riconfermata anche la serata allo Sferisterio che l’anno scorso ha strappato gli applausi di oltre 2.000 maceratesi con le musiche e i costumi dell’operetta della prima metà del Novecento. In cantiere per la 6a edizione un altro spettacolo pensato e realizzato appositamente per ‘Sibillini e dintorni’, che si svolgerà con modalità del tutto simili a quelle del 2012: ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria e donazione libera a favore della Croce Rossa comitato locale.
Negli anni questo si sta rivelando un appuntamento sempre più atteso dalla cittadinanza che, in una sera di fine estate, può godersi il gioiello della città e contribuire, nella misura che ciascuno sente più consona, a sostenere l’operato del primo ente benefico della nostra città.

La sedia

La sedia montascale motorizzata acquistata con la raccolta fondi

Con i fondi raccolti (7.500€ al netto delle spese) la sera del 25 agosto con ‘Mille ruote, mille note’, la Croce Rossa comitato locale ha potuto acquistare una sedia montascale motorizzata, indispensabile per trasportare pazienti anziani con limitazioni motorie, persone che da sole avrebbero enormi difficoltà anche solo ad uscire dalla propria abitazione. Grande soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa anche dalla presidente della Croce Rossa Italiana di Macerata, Rosaria Del Balzo Ruiti, che ha indicato come obiettivo per la raccolta fondi della prossima edizione un’auto per il trasporto di organi e pazienti trapiantati.
Il fortunato connubio fra sport – cultura – storia – turismo – spettacolo – beneficenza si ripropone per il 2013 … Squadra che vince non si cambia!



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X