Patron Canil mette in guardia i suoi
“Matelica, per la D serve un altro sforzo”

ECCELLENZA - Il numero uno biancorosso invita i suoi a non abbassare la guardia in questo rush finale. Domenica contro la Cagliese non ci saranno Boria, D'Addazio e Lazzoni
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il presidente del Matelica Mauro Canil

Il presidente del Matelica Mauro Canil

di Sara Santacchi

Archiviata la partita con la Cingolana che ha permesso al Matelica di guadagnare altri tre punti importanti, il presidente Canil si è detto “molto soddisfatto. Si trattava di una partita in cui a nostro parere non si doveva e poteva dare nulla per scontato, anche se era con l’ultima in classifica. Le partite vanno giocate tutte e mi è piaciuto l’approccio mentale con cui i ragazzi hanno interpretato la partita – spiega – Questo però non significa che possiamo adagiarci – continua il numero uno biancorosso – anche se non credo che succederà. Manca molto poco alla fine e bisogna tenere duro, proprio a partire dal prossimo turno”. Un turno che vedrà il Matelica impegnato contro la Cagliese, squadra con cui all’andata tornò a casa con la prima sconfitta stagionale “Ho visto da parte dei ragazzi molta determinazione nel non voler ricommettere gli stessi errori. Non appena archiviata la partita con la Cingolana, si è subito iniziato a pensare alla prossima sfida. I ragazzi hanno ancora il dente avvelenato per come finì e di certo vorranno rifarsi”. E al di là di questa ulteriore sfida, il presidente Canil tiene a sottolineare che “La matematica non ci dà ancora ragione – spiega – per cui non si può abbassare la guardia, ma bisognerà tenere lo stesso atteggiamento avuto finora, indipendentemente da quale sarà l’avversario dall’altra parte, senza stare a guardare la classifica”. Per questo l’unica raccomandazione del presidente del Matelica è sempre la stessa: “Bisognerà scendere in campo con la determinazione e la concentrazione di sempre affrontando l’avversario col massimo rispetto, senza stare a guardare la classifica. Non c’è la minima intenzione di tirarsi indietro proprio adesso”. Per la partita con la Cagliese l’allenatore Carucci dovrà fare a meno dei difensori Boria e D’Addazio e del centrocampista Lazzoni. Incerta è anche la presenza del centrocampista Vitali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X