Maceratese, occasione sciupata
A Isernia un pareggio tra gli sbadigli

SERIE D - I biancorossi non riescono a sfruttare la superiorità numerica per oltre 50 minuti e tornano a casa con un deludente 0-0. San Cesareo e Sambenedettese sono a + 5 .L'assenza di bomber Melchiorri si è rivelata pesantissima
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Giuseppe Negro

Giuseppe Negro ha sciupato una ghiotta chance nella sfida di Isernia

di Andrea Busiello

La Maceratese getta al vento la chance di portarsi a -3 dalla vetta pareggiando 0-0 in casa dell’Isernia. Gara brutta, dove nella formazione di Di Fabio si è sentita tantissimo l’assenza di bomber Federico Melchiorri, out per infortunio. I biancorossi hanno giocato in superiorità numerica dal 38′ del primo tempo per l’espulsione (doppio giallo) di Lunardo ma non sono riusciti a sfondare il muro eretto dalla truppa molisana a guardia della propria porta. L’unica, clamorosa, palla gol del match è capitata a Negro al 10′ del primo tempo ma il centravanti ex Jesina si è fatto ipnotizzare da D’Arienzo, sciupando l’opportunità di realizzare. Nella ripresa non è successo praticamente nulla, con l’Isernia in campo con un prudente 4-4-1-1 e tutto nella propria metà campo con la Maceratese che ha sempre tenuto il pallino del gioco ma non si è mai resa veramente pericolosa dalle parti dell’estermo di casa. Con questo pareggio la Maceratese sale a quota 49 in graduatoria e si porta a -5 dalla coppia di vetta composta da San Cesareo (sconfitto per 2 a 0 a Pesaro) e Sambenedettese (vittoria per 3 a 0 in casa con il Celano).

***

il tabellino:

ISERNIA: D’Arienzo 6, Ricci 6.5, Lunardo 5, Fazio 7, Calabrese 7, Bianchi 7, Mingione 6.5 (91′ De Giambattista), Nicolai 6.5, Capuozzo 6 (76′ Succi), Iaboni 7, Guglielmi 7. A disp: Buck, Succi, Tortora, Tagliamonte, Russo, De Giambattista, Manocchia. All: Farina.

MACERATESE: Carfagna 6.5, Donzelli 6 (83′ Porfiri), Montanari 5.5, Arcolai 6, Luisi 6.5 (64′ Piergallini 6), Capparuccia 6, Romanski 5.5, Lattanzi 5.5, Orta 5.5, Carboni 5, Negro 6. A disposizione: Marani, Russo, Benfatto, Segarelli, Piergallini, Porfiri, Laconi. All. Di Fabio.

Arbitro: Andreini di Forlì.

Note: Spettatori 400 circa (60 da Macerata). Espulso: Lunardo al 38′. Ammonito Iaboni.

***

LA CRONACA LIVE

94′ – Finale ad Isernia: la Maceratese pareggia 0-0 al termine di una gara con pochissime emozioni. I biancorossi si devono mordere i gomiti per non aver vinto una gara giocata per oltre 50′ in superiorità numerica. Si è sentita notevolmente l’assenza di Federico Melchiorri.

90′ – L’arbitro concede quattro minuti di recupero. La Maceratese ci prova ma non riesce a rendersi pericolosa.

75′ – Sempre 0-0. La Maceratese ci prova a rendersi minacciosa ma l’assenza di Melchiorri comincia a farsi sentire davvero tanto. Isernia tutta nella propria retroguardia alla difesa del pareggio.

62′ – Gara che rimane sempre sullo 0-0. Visto il parziale di 2-0 della Vis Pesaro sul San Cesareo, un’eventuale vittoria della Maceratese avrebbe valore doppio.

52′ – Orta perde l’attimo buono e l’occasione sfuma per la Maceratese che adesso, con l’uomo in più, sembra spingere di più.

45′ – E’ finito 0-0 il primo tempo tra Isernia e Maceratese. La formazione di Di Fabio ha sfiorato il gol in apertura con Negro che ha sciupato una ghiotta opportunità, per il resto davvero poco da segnalare anche se i molisani sono in 10 per il rosso mostrato a Lunardo che permetterà ai biancorossi di giocare la ripresa in superiorità numerica.

38′ – Isernia in 10 per l’espulsione di Lunardo. Il difensore della formazione molisana, già ammonito, ha protestato con il direttore di gara per la mancata concessione di un corner e si è beccato il secondo cartellino giallo lasciando i suoi in inferiorità numerica.

33′ – Gara priva di emozioni fino a questo momento. Risultato di 0-0 che rispecchia quello che si sta vedendo in campo.

25′ – Primo tiro in porta dell’Isernia con Guglielmi ma la conclusione non crea problemi a Carfagna.

23′ – Ammonito Lunardo per fallo di mano. La sfida si presentava molto insidiosa per i biancorossi e così è fino adesso anche se Carfagna non è stato mai chiamato in causa.

10′ – Clamorosa palla gol per la Maceratese con Negro che trovatosi a tu per tu con l’estremo D’Arienzo si fa ipnotizzare e sciupa una ghiotta opportunità per portare in vantaggio i suoi.

7′ – Inizio equilibrato con la Maceratese che prova a manovrare. L’unico tiro in porta è di Negro ma per D’Arienzo non ci sono problemi.

***

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X