Matelica, buone notizie dall’infermeria
Tornano Staffolani, Api e Lazzoni

ECCELLENZA - Per la sfida contro il Corridonia la capolista ritrova le sue armi migliori
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Daniele Api

Daniele Api

di Sara Santacchi

A distanza di tre giorni dal recupero infrasettimanale il Matelica torna in campo per la partita contro il Corridonia. E la prima notizia che attira l’attenzione giunge proprio dall’infermeria. Torneranno, infatti, a disposizione del tecnico Carucci gli attaccanti Staffolani e Api nonché il centrocampista Lazzoni, assenti nell’ultima gara. Ecco che, dunque, si è portati ancora una volta a guardare il lato positivo anche del fatto che mercoledì, contro il Grottammare, la rosa fosse decimata “si può interpretare come una sorta di turn over, anche se obbligato – afferma l’attaccante Daniele Api – A causa degli infortuni in tanti siamo rimasti fuori, ma in questo modo abbiamo anche avuto modo di “riposarci” e non soffrire la stanchezza di due partite in quattro giorni. Comunque – continua – credo che arrivati a questo punto le motivazioni sono così forti che vanno oltre ogni fatica”. E questo è vero a tal punto che a nulla serve ricordare che la Biagio Nazzaro, vincendo, ha rosicchiato altri due punti proprio dalla vetta “E’ chiaro che le squadre immediatamente dietro continuino a fare il loro campionato, come noi facciamo il nostro senza stare a guardare gli altri. A mio avviso se guardiamo le cose ad ampio raggio, prendere 4 punti tra Fermana e Grottammare è stato un buon bottino. Se poi ci mettiamo anche le condizioni in cui siamo dovuti scendere in campo contro il Grottammare, direi che possiamo ritenerci più che soddisfatti. Abbiamo dato un segnale molto forte dimostrando di fare il nostro gioco anche un po’ in emergenza contro un’ottima squadra, importante, allestita a inizio anno per occupare le zone alte della classifica”. Dunque, guardando a domenica, cosa pensa della sfida con il Corridonia? “Noi dobbiamo continuare a pensare ai nostri obiettivi, consapevoli di quello che possiamo fare. Scendere in campo con la stessa determinazione, indistintamente da chi sarà l’avversario, che sia il Corridonia, la Biagio Nazzaro o chiunque altro sappiamo cosa dobbiamo fare”. Per la gara in questione l’allenatore Carucci dovrà fare a meno del centrocampista Cantarini, assente per squalifica e del difensore Boria, infortunatosi nell’ultimo incontro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X