Cingolana, ennesima delusione
La Biagio sbanca lo Spivach nel finale

ECCELLENZA - Nel recupero infrasettimanale Cacciamani illude i ragazzi di Sabbatini. Nella ripresa Donzelli e Sbarbati (doppietta per lui) fissano il punteggio sul 3-1
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Lorenzo Sbarbati

Lorenzo Sbarbati

Ormai è una costante: regga o vada in vantaggio, la Cingolana sbaglia e gli avversari approfittano al massimo degli svarioni. Uno potrebbe anche non assistere alle partite disputate allo Spivach (in cui, per inciso, durante l’attuale campionato la Cingolana non ha mai vinto): tanto sa già come vanno a finire. Bene che vada, ci scappa un pareggio. Figurarsi dunque se una squadra marpiona come la Biagio Nazzaro Chiaravalle, poteva lasciarsi sfuggire le occasioni da sfruttare, visto che la Cingolana agli sbagli in fase risolutiva ha aggiunto quelli tra centrocampo e difesa. Leggere d’un successo esterno per 3-1, indurebbe a ritenere che chi se l’è aggiudicato abbia letteralmente strapazzato i rivali. No, i rivali si sono complicati la vita da soli. Eppure avevano cominciato bene: la Cingolana si era avvantaggiata dopo appena 9’ dall’inizio, quando Alessandro Gigli ha lanciato Cacciamani che ha disorientato Valeri reiterando la progressione sulla destra e accentrandosi leggermente per far partire un calibrato diagonale a pelo d’erba, da cui al 9’ Latini è stato infilato. Poi la Cingolana ha controllato con sufficiente oculatezza la reazione non esasperata dei “biagiotti” pericolosi al 25’ (stoccata di sinistro al volo di Gramacci, respinta da Maccari che ha ribattuto l’immediata soluzione del rivale) e al 31’ su punizione di Rossi sventata da Maccari che volando ha carpito il pallone dall’incrocio dei pali. Nella ripresa la Biagio ci ha dato dentro, però non in maniera prorompente. Tant’è che la Cingolana ha avuto due super-opportunità, ovviamente dilapidate. Azione Gigli A-Faris per Testa fuori tempo al 9’ sull’indugiante portiere Latini che al 28’ è stato graziato ancora e più clamorosamente da Testa il quale gli è arrivato davanti “sparandogli” sul corpo. E allora la Biagio ha capito l’antifona: Sbarbati ha smistato sulla destra a Donzelli che al 29’ non ha avuto difficoltà a infilare Maccari. Sull’1-1, la Cingolana ha graffiato la Biagio con Lorenzo Gigli che su punizione al 27’ ha costretto Latini a salvarsi in angolo. Pronte le repliche degli ospiti: con Sbarbati che al 40’ ha sganciato una botta di destro e al 42’ ha perfezionato il raddoppio personale conferendo il marchio della perentorietà alla vittoria rossoblu.

il tabellino:

CINGOLANA: Maccari, Mancini, Federici (Clementi dal 36’ del s.t.), Tomassoni, Caraviello, Focante, Gigli A (Torelli dal 43’ del s.t), Gigli L., Testa, Faris, Cacciamani (Tomeo dal 21’ del s.t.). A disp.: 12 Emiliani, 13 Gianfelici, 14 Gambini, 15 Torrisi. Allenatore: Sabbatini.

BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE: Latini, Bongiovanni, Valeri (Silvi dal 24’ del s.t.), Fenucci Giovanni, Ruggeri, Rossi (Costantini dal 18’ del s.t.), Sbarbati, Gramacci, Donzelli (Aquilanti dal 45’ s.t.), Fioretti, Domenichetti. A disp.: 12 Cola, 16 Magi, 17 Miecci, 18 Romagnoli. Allenatore: Fenucci Gianluca.

ARBITRO: Pistarelli di Fermo (Cordella/PU, Iacopino/S. Benedetto del Tronto).

MARCATORI: Cacciamani al 9’ p.t., Donzelli al 29’ s.t., Sbarbati al 40’ e al 42’ del s.t. .

NOTE: ammonito Cacciamani. Calci d’angolo 5-2 (3-1) per la Biagio. Circa 100 spettatori. Recuperi: 0’ + 4’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X