Buoni sconto per le famiglie con Isee sotto ai 20mila euro

CIVITANOVA - Il Comune firma un protocollo con i supermercati Coop e Iper per venire in aiuto alle fasce più disagiate
- caricamento letture
campagna-solidarietà-famiglie-civitanovesi

Antonella Sglavo, Nadia Ponti e Luigi Giampaoletti (Coop Adriatica) e Giuliano Torelli (Iper)

di Laura Boccanera

Fino a 60 euro di sconto sulla spesa mensile grazie ad un protocollo d’intesa siglato dai supermercati Coop e Iper con il comune di Civitanova Marche. L’iniziativa, promossa dall’assessorato ai servizi sociali rappresenta un aiuto a molte famiglie civitanovesi con un reddito Isee inferiore ai 20mila euro. Da inizio febbraio infatti, facendo richiesta in Comune per gli aventi diritto saranno a disposizione buoni sconto e social card che garantiranno il 10% di sconto su tutta la spesa fino a 600 euro al mese. L’iniziativa di solidarietà è stata presentata questa mattina, nella sala dell’Amicizia di Palazzo Sforza, dall’assessore ai Servizi Sociali Antonella Sglavo, Nadia Ponti e Luigi Giampaoletti (Coop Adriatica) e Giuliano Torelli (Iper). Il protocollo prevede tre diverse misure di aiuti: la prima consiste nelle collette alimentari che verranno poi allargate anche agli altri supermercati della grande distribuzione. Per le famiglie con un reddito inferiore a 20mila euro le due catene alimentari mettono a disposizione una scontistica che permetterà un risparmio di ben 60 euro al mese: l’Iper infatti grazie alla carta vantaggi per gli aventi diritto caricherà direttamente lo sconto fino al raggiungimento di 600 euro di spesa al mese, in più il giovedì gli over 65 (circa il 25% della popolazione) indipendentemente dal reddito riceveranno uno sconto del 10% sulla spesa. La Coop invece consegnerà 8 buoni spesa per famiglia al mese: ogni settimana si potranno utilizzare due buoni sconto del 10% da utilizzare su una spesa settimanale di 150 euro. Con le social card è possibile acquistare beni alimentari e di prima necessità, per l’igiene personale e prodotti per l’infanzia. Sono esclusi alcolici, riviste e ricariche telefoniche. La terza misura riguarda invece l’emporio della solidarietà a cui però potranno accedere solo coloro che non superano gli 8000 euro di reddito isee. Il comune ha stanziato complessivamente 12mila euro che verranno utilizzati per l’acquisto dei beni alimentari che verranno poi messi a disposizione dell’emporio. “Dopo l’apertura dell’Emporio della solidarietà in via Calatafimi – ha detto l’assessore Sglavo – il Comune promuove una nuova iniziativa, molto importante, realizzata dopo un lungo lavoro di collaborazione tra i Servizi Sociali e i supermercati Coop e Iper. In questa occasione voglio ringraziare i responsabile della grande distribuzione che hanno raccolto il nostro appello per supportare le fasce di popolazione più esposte alla crisi”. “Noi siamo una cooperativa – spiega Giampaoletti di Coop adriatica – e la persona è al centro del nostro interesse per cui siamo felici di promuovere azioni non solo commerciali ma anche sociali. Noi ci siamo e facciamo la nostra parte, gli altri dove sono? Rivolgo un appello affinchè anche altri seguano il nostro esempio”. “I consumi stanno cambiando sensibilmente  – spiega Torelli dell’Iper – se ad esempio una famiglia prima acquistava un etto di mortadella ed un etto di prosciutto crudo ora si compra un etto e mezzo di mortadella, c’è una grande attenzione anche al rapporto qualità prezzo. Cresce il consumo di prodotti con marchi meno conosciuti e c’è un maggiore disincanto rispetto alle grandi marche. Di contro c’è anche una piccola percentuale che ha aumentato i propri consumi”. Per ricevere gli sconti si dovranno contattare gli Uffici del Servizi sociali del Comune di Civitanova.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X