Volley maschile, Muzio mette nel mirino Molfetta

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Fabio-Muzio

Fabio Muzio

«Contro Reggio Emilia potevamo raccogliere di più, ma non dobbiamo demoralizzarci per l’occasione sprecata anche perché in altre gare che sembravano compromesse siamo riusciti a far punti preziosi». L’opposto della B-Chem Golden Plast Fabio Muzio, top scorer con 22 punti nel posticipo dell’undicesimo turno di A2 perso in quattro set a Reggio Emilia, ora parla da leader e difende la squadra cercando di prevenire critiche eccessive dopo il passo falso in terra emiliana. «Entrambe le squadre non hanno giocato una buona pallavolo – ammette l’attaccante biancazzurro -. Noi siamo partiti sotto ritmo e dopo aver riportato in equilibrio la gara non abbiamo saputo capitalizzare lo sbandamento degli avversari nel terzo set. E’ vero che ci siamo disuniti, ma non sarebbe giusto mettere la squadra sotto processo. Tutti noi cerchiamo sempre di dare il massimo in campo e il carattere non ci manca, ma abbiamo dei limiti oggettivi rispetto a squadre più esperte e attrezzate per la categoria». La rosa corta e le problematiche legate allo status di neopromossa, la grandinata di infortuni delle prime giornate e il forfait di Zampetti, fuori uso per tutto il campionato, hanno inciso sul cammino degli uomini di Graziosi. Eppure nel corso della stagione il Volley Potentino è riuscito ad avere la meglio nei confronti di formazioni più accreditate come Corigliano e Padova, mancando d’un soffio e per un fischio arbitrale di troppo la vittoria al tie-break nel caldissimo campo di Brolo. «In serie A ogni partita va vissuta come una finale – garantisce Muzio -.  I bilanci a due giornate dalla fine del girone d’andata lasciano il tempo che trovano perché dopo il giro di boa in genere inizia un campionato tutto nuovo. Città di Castello a parte, tra le altre dodici contendenti tutto può accadere nelle singole partite di A2». Una considerazione di buon auspicio perché domenica prossima al PalaPrincipi sbarcherà una formazione temibile come Molfetta. «Sulla carta è un confronto più impegnativo rispetto alla sfida di Reggio Emilia – conclude l’opposto di Potenza Picena -. Dal canto nostro, abbiamo interpretato con il piglio giusto gli ultimi match in casa e cercheremo di mettere in difficoltà anche il collettivo pugliese». Non a caso tra le mura amiche la B-Chem Golden Plast ha una marcia in più.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X