Il Matelica non conosce ostacoli
Anche il Montegranaro cede il passo

ECCELLENZA - La coppia Api-Cacciatore nel primo tempo regala altri tre punti alla capolista che rimane con dieci punti di vantaggio sulla Biagio, seconda in graduatoria
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Matelica-Montegranaro

di Sara Santacchi

Grazie al lavoro della società e di diversi matelicesi, ma anche giocatori non a disposizione, che hanno spalato tutta la neve caduta durante la notte nell’entroterra, anche il campo di Matelica è stato praticabile per la quattordicesima giornata del campionato d’Eccellenza. Nel big match con il Montegranaro i padroni di casa riescono a imporsi per 2-1, trovando le reti del vantaggio nella prima frazione di gioco con Api e Cacciatore e portando a casa tre punti contro un’avversaria non facile, come ha dimostrato in campo. La cronaca: nel primo tempo il Matelica si mostra più deciso già dai primi minuti e sfiora in due occasione la rete. Al 12’ Trudo riesce a trovare uno spazio tra la difesa avversaria e servire Api che a tu per tu col portiere non sbaglia e insacca il gol dell’1-0. Il Montegranaro risponde al 15’ quando su un calcio d’angolo, Camotto di testa sbaglia di poco. Il Matelica sfiora il gol del raddoppio al 22’ quando sull’assist di Trudo, Ercoli non arriva per poco. È al 27’ che Piciotti dalla sinistra crossa in area per Api che si libera dell’avversario e serve un assist a Cacciatore che di testa segna la rete del 2-0. Proteste degli ospiti per la respinta da parte di Chiodini, ma ad onor del vero la sfera aveva già superato la linea. Al 30’ un po’ di confusione nell’area del Matelica, Argiolas cade insieme a Ercoli e l’arbitro decide per il rigore in seguito all’intervento del difensore centrale matelicese. Sul dischetto si presenta proprio Argiolas che prova il pallonetto, ma colpisce clamorosamente la traversa su cui poi interviene Spitoni a bloccare la sfera. Ai padroni di casa si presenta un’ultima occasione si presenta al 40’ con Severini che salta due avversari e verticalizza per Api in area, ma la sua conclusione è fermato dalla difesa ospite che spazza. Nella ripresa il Matelica ha subito un’occasione al 52’ con Galuppa che, davanti al portiere, non arriva per un soffio sull’assist di Cacciatore. Il Montegranaro prova a pressare e riesce ad accorciare le distanze al 55’ con Argiolas che avanza dalla tre quarti campo avversaria superando la difesa avversaria e andando a segnare in diagonale la rete del 2-1. Gli ospiti tentano il tutto per tutto e al 67’ sullo sviluppo di un calcio di punizione Comotto di testa prova la conclusione, ma Spitoni para miracolosamente sulla linea. Si arriva all’89’ quando il Montegranaro rimane in 10 per l’espulsione di Bizzarri, già ammonito nel corso del match, per l’intervento falloso ai danni di Colella. L’urlo di gioia dei padroni di casa arriva dopo 4 minuti di recupero. Il Matelica riesce così a conquistare la dodicesima vittoria e tenersi in vetta mantenendo le distanze dalle dirette inseguitrici. Solo un giorno di riposo per la compagine del presidente Canil che già mercoledì dovrà tornare in campo alle 14.30 per la gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia, contro la Forsempronese, rimandata a causa del maltempo.

Il tabellino:

MATELICA: Spitoni, Boria, Severini, Lazzoni, Galuppa, Ercoli, Piciotti (46’ Vitali), Colella, Api (77’ Staffolani), Cacciatore, Trudo (71’ Jachetta). All: Spuri Forotti.

MONTEGRANARO: Chiodini, Pagliarini, Petruzzelli, Coccia, Bizzarri, Comotto, Morbidoni, Polenta, Zanetti, Mariani, Argiolas (57’Adami). All: Jaconi.

Arbitro: Guarnieri di Empoli. Assistenti: Carrieri di Jesi e Paoloni di Macerata.

Marcatori: Api 12’, Cacciatore 27’, Argiolas 55’.

Note: spettatori circa 300. Ammoniti: Chiodini (M), Pagliarini (M), Lazzoni (Mat), Spitoni (Mat), Comotto (M). Espulsi: Bizzarri per somma di ammonizioni. Angoli: 2-9. Recupero: 1’+4’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X