Venticinquenne incinta aggredita in casa

MACERATA - La donna al settimo mese di gravidanza è stata colpita con un coltello alla pancia. Per il bambino non c'è stato niente da fare
- caricamento letture

carabinieri-notte

 

Una giovane donna rumena al settimo mese di gravidanza è stata aggredita nella notte a Piediripa. La venticinquenne che abita da sola in una casa in via Cluentina è stata ferita, probabilmente con un coltello e il colpo è arrivato alla testa del bambino uccidendolo. Quando il suo aguzzino se n’è andato, è riuscita a trascinarsi fuori casa dove è stata trovata intorno alle 2 in stato confusionale dai carabinieri di Macerata. I contorni della vicenda e i motivi del feroce gesto sono ancora piuttosto nebulosi, si sta cercando di capire se la donna conosceva il suo aggressore e per quale motivo è stata assalita. La venticinquenne che sembra lavorasse in passato come ballerina  in un night club della zona è ricoverata nel reparto di ostetricia alll’Ospedale di Macerata e la sua camera è sorvegliata.  Le indagini da parte degli uomini dell’Arma sono ancora in corso ma in base ad una prima ricostruzione sembra che il colpo fosse destinato intenzionalmente al nascituro.

(Redazione Cm)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X