La sensibilità di Di Fabio, la disciplina di Benfatto e la generosità di Melchiorri

SOMMA ALGEBRICA - Ma perchè non trovare un punto d'incontro tra Questura, Comune e società per il bene della Maceratese?
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
SCATTOLINI-2-300x225

Enrico Maria Scattolini

di Enrico Maria Scattolini

LE DIMISSIONI DELLA TARDELLA – Mi auguro che sia stato più tattico che convinto il suo amaro sfogo di fine partita. Eppure in sala stampa è subito apparso sofferto lo sforzo della Presidentessa di reprimere la gioia per i punti d’un sol colpo strappati in classifica alle avversarie dirette (Sambenedettese, Ancona e San Cesareo), con la goleada messa a segno contro il San Nicolò, per trovare invece il modo calibrare pesanti e condivisibili espressioni di critica nei confronti delle Autorità cittadine preposte alla sicurezza dello stadio che, ancora una volta, nel contesto di una partita insignificante sul piano della conflittualità fra opposte tifoserie, hanno incredibilmente inibito l’utilizzo dei parcheggi dell’Helvia Recina (-).

SI DICA ALLORA CHIARAMENTE che allo stadio si deve andare a piedi, quale che sia l’avversario domenicale di turno. Perchè se si impedisce l’utilizzo delle auto perfino contro le anonime Isernia e San Nicolò, sembra inevitabile che questo divieto resterà sino alla fine del campionato (-). E lo si dica pubblicamente ed anticipatamente, in modo che i supporters biancorossi conoscano sin da subito  il loro destino e si attrezzino di conseguenza. Magari restando a casa.

maceratese-s-10-278x300

Federico Melchiorri in azione contro il San Nicolò

E SE NE SPIEGHINO ANCHE I MOTIVI, se si è in grado di farlo. E’ una questione di rispetto nei confronti della cittadinanza ed in particolare dei calciofili maceratesi che meritano ben altra considerazione (+). Mi chiedo quali punizioni avrebbero subito i medesimi se avessero poco poco emulato i colleghi di San Benedetto del Tronto e di Ancona. Probabilmente gli arresti domiciliari. Collettivi.

LE DURE PAROLE DI MARIELLA HANNO COINVOLTO ANCHE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE Che io però chiamerei in causa soprattutto per l’ancora irrisolto problema dell’agibilità della gradinata dell’Helvia Recina e per lo stato indecoroso in cui si riducono gli spogliatoi ogni volta che si scatena Giove Pluvio. Ieri pomeriggio l’hanno documentato le telecamere di E’TV: acqua che penetra dal soffitto, che s’infila e scola dai muri provocando acquitrini nel pavimento e negli scalini di collegamento fra i già umidi locali del sotterraneo (-). Alla partita ho incontrato l’assessore allo sport Canesin, il quale ha assicurato che in settimana incontrerà il Prefetto di Macerata per la questione dei parcheggi. Io penso che piuttosto dovrebbe contattare il Sindaco (e provvedere) per quella dello stadio.

PER CONSOLIDARE LO SPLENDIDO MOMENTO (RI)VISSUTO DALLA MACERATESE (+) sarebbe necessario un minimo di collaborazione fra: (a) la Dirigenza biancorossa che dovrebbe ritirare le dimissioni per evitare turbative alla squadra, (b) la Questura che dovrebbe naturalmente riconsiderare il diktat dei parcheggi, (c) il Comune che dovrebbe attivarsi per normalizzare l’impianto dell’Helvia Recina. Ma forse sono cose troppo semplici per essere sistemate (-).

maceratese-s-11-300x199

La tribuna dell’Helvia Recina durante Maceratese-San Nicolò

LO SPAZIO TIRANNO non mi consente divagazioni sugli episodi ed i personaggi dell’incontro della benamata contro il San Nicolò.
Però vorrei ugualmente soffermarmi un attimo sulla:

1) SENSIBILITA’ DI DI FABIO (+) nel dedicare la vittoria di ieri a quei giocatori che è costretto a lasciare in tribuna soprattutto per obblighi regolamentari (quattro under), salvo poi incomprensibilmente rabbuiarsi in volto quando gli ho ricordato che i “tagli” – seppure dolorosi – del prossimo mercato di dicembre risolveranno il problema.

2) DISCIPLINA DI BENFATTO (+) illustre vittima di un impietoso destino (vedi sopra) che periodicamente lo trascina dagli onori della fascia di capitano (vittoria a Recanati) all’amarezza della tribuna (San Nicolò).

3) GENEROSITA’ DELLO STREPITOSO MELCHIORRI (+++) che, dopo novantadue minuti di straordinario impegno su un terreno infame, si è avventurato in una verticalizzazione travolgente nel mezzo della difesa avversaria non per segnare il suo secondo gol, come gli sarebbe sicuramente riuscito, ma  per servire un sontuoso assist a Piergallini e permettergli di realizzare la tanto sospirata prima rete stagionale. Ed è la seconda volta che accade nel giro di sette giorni (beneficiario Eclizietta nel derby di domenica l’altra a Recanati).

maceratese-s-4-300x200

I tifosi della Maceratese sotto la pioggia durante la sfida contro il San Nicolò

TIFO MATERNO (+) Mi capita spesso di seguire, con la trepidazione del nonno, le partite dei “pulcini”della Maceratese nel campionato loro riservato. Scontati la massiccia partecipazione dei genitori ed il relativo tifo. Sorprendente, invece, la loro crescente cultura calcistica anche da parte di chi magari ignorava che il pallone fosse rotondo prima di rassegnarsi a seguire i figli alla scuola calcio biancorossa. In particolare delle mamme, che dimostrano di aver recuperato in fretta il gap di preparazione nei confronti dei mariti, fino al punto di aggiungere consigli tecnici al caloroso sostegno ai propri ragazzini dalla rete di recinzione del campo..Non proprio peregrini debbo ammettere, sia pure obtorto collo.

DIECI ANNI DI CLASSE (+) Leonardo Giulianelli (+), ricordate il nome di questo “pulcino” mancino. Lo cito a futura memoria, perché io certamente, a causa dei miei anni, non potrò assistere alla sua consacrazione come calciatore di qualità. Per me è un talento naturale. Da maneggiare con particolare attenzione, per non ripetere i tanti errori del passato. Melchiorri in primis.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X