Il Matelica pareggia con la Fermana
e mantiene ben salda la vetta

ECCELLENZA - Sfida accesa, alla fine termina 0-0 e i ragazzi di Spuri Forotti rimangono con quattro lunghezze di vantaggio in classifica proprio sui canarini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Matelica-Fermana

Matelica e Fermana al centro del campo ad inizio partita

di Sara Santacchi

Finisce con un pareggio a reti bianche il big match d’Eccellenza tra le prime della classe Matelica e Fermana che dimostrano di essere tali. Una bella partita tra le due formazioni che vede una Fermana lanciata in avanti più impegnata nella fase offensiva e un Matelica deciso, caparbio e testardo, deciso a non far passare niente. Grandissima, dunque, la prestazione della difesa di casa, ma da oscar quella del portiere Spitoni, decisivo in diverse fasi del gioco, che riesce anche a parare il rigore di Lepre al 38’. La cronaca: primi minuti di studio tra le due formazioni anche se il Matelica al 5’ ha una grande occasione con Api che sfiora il vantaggio davanti la porta, servito da Colella: calcia al volo il cross del compagno, ma Chessai non si fa sorprendere e respinge la palla in calcio d’angolo. La Fermana si fa vedere e al 22’ si rende pericolosa su calcio di punizione all’altezza della bandierina con Perra che mira a porta, ma sul suo tiro cross ci pensa Spitoni a mandare la sfera sopra la traversa. Al 25’ è Matera a provare la conclusioni che il numero 1 di casa para in tuffo. Il Matelica risponde dopo solo un minuto con Jachetta che da fondo area cerca la porta con un lancio rasoterra che Chessari trattiene. Inizia a pressare la formazione ospite intenta a cercare il gol del vantaggio. I padroni non stanno a guardare e con una difesa scudo ribattono tutti i colpi avversari. E’ arrivati oltre la mezz’ora, al 38’ che Cantarini interviene fallosamente sull’azione di Casim L. in area. Cartellino giallo per lui e calcio di rigore per la Fermana. Sul dischetto si presenta Lepre, ma il destro dell’11 di casa è miracolosamente parato dalla saracinesca Spitoni che non ne vuol proprio sapere di farsi superare. Si ripete, infatti, immediatamente sulla ribattuta di Balzan che il portiere di casa trattiene. Si chiude così la prima frazione di gioco senza recupero. La ripresa non mostra cambiamenti. La Fermana pressa i padroni di casa. Al 65’ prova la conclusione dalla distanza dopo un batti e ribatti in area, ma Spitoni c’è. Non riesce, però a trattenere l’1 di casa, ci riprova quindi Manna, fermato a sua volta dal portiere di casa, nonostante il fuorigioco segnalato dall’assistente. Al 67’ è ancora Fermana con Consolazio che, servito dalla fascia, di testa sbaglia di poco. La difesa del Matelica è instancabile di fronte a una Fermana più audace in avanti, ma poco impegnata in difesa. Al 75’ sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi. Sullo sviluppo di un calcio di punizione, infatti, il destro di Consolazio colpisce clamorosamente il palo. Gli ultimi 15 minuti mostrano un po’ di stanchezza, molta confusione e fanno scivolare via anche i quattro minuti di recupero. Finisce così, con il pubblico che applaude alle due formazione, una bella partita. Un buon punto per il Matelica, che ha dovuto fare a meno di Cacciatore, Trudo, Severini e Lazzoni in panchina. Un risultato che sta, invece, stretto alla Fermana, che seppur sotto sforzo dopo le fatiche infrasettimanali di Coppa, avrebbe voluto portare a casa il bottino pieno.

il tabellino:

MATELICA: Spitoni 9, Silvestrini 7, Rocchegiani 7, Cantarini 6.5, D’Addazio 8.5, Ercoli 8.5, Piciotti 6 (87’ Ciuffetti), Ruggeri 6.5 (’75 Zaccagnini), Api 6, Colella 7, Jachetta 5.5 (92’ Galuppa). All: Spuri Forotti.

FERMANA: Chessari 7.5, Matera 6.5, Gentile 6.5, Perra 6.5, Cudini 6.5, Bolzan 7, Tartabini 7, Casim Francisco 7, Attadia 7 (57’ Manno 5.5), Casim Luciano 7 (80’ Fabiani), Lepre 5.5 (57’ Consolazio 5). All: Giudici.

Arbitro: Ayroldi di Molfetta. Assistenti: Fumarola di Ancona, Gasparrini di San Benedetto.

Note: spettatori circa 1000. Ammoniti: Rocchegiani (M), Attadia (F), Cantarini (M), Bolzan (F), Ruggeri (M). Calci d’angolo: 4-8. Recupero. 0’+4’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X