Al via gli abbonamenti per il teatro Persiani

RECANATI - La stagione prende avvio il 6 e 7 novembre con Michele Placido che veste i panni di Re Lear
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

michele-placidoDa giovedì 11 ottobre sono in vendita gli abbonamenti per la stagione 2012.2013 del Teatro Persiani di Recanati promossa dal Comune di Recanati e dall’AMAT e realizzata con il contributo della Regione Marche e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La vendita che prosegue fino a sabato 20 ottobre si svolge presso la biglietteria del teatro (tel. 071 7579445) tutti i giorni dalle ore 17 alle ore 20. Due sono le tipologie di abbonamento: quello al cartellone di prosa (6 spettacoli) da euro 55 a euro 140 e quello al contemporaneo (tre spettacoli) posto unico numerato 30 euro ridotto 20.

La stagione prende avvio il 6 e 7 novembre con un grande maestro della scena Michele Placido che veste i panni di Re Lear di Shakespeare. Il 17 e 18 novembre la tragedia lascia il posto alla commedia con Boeing Boeing che ritorna dopo quarant’anni sui nostri palcoscenici con protagonisti Gianluca Guidi e Gianluca Ramazzotti diretti da Mark Schneider e affiancati da due splendide donne ed attrici, Ela Weber e Barbara Snellenburg. L’infinito è un titolo che immediatamente rimanda alla città di Recanati. Quello in scena il 15 e 16 dicembre nasce dall’’idea che Tiziano Scarpa si è fatto di Giacomo Leopardi e della sua poesia più celebre. Protagonisti dello spettacolo sono Andrea Tonin, Arturo Cirillo, Margherita Mannino diretti da Arturo Cirillo.

Il 9 e 10 febbraio debutta al Teatro Persiani in anteprima nazionale al termine di una residenza di allestimento, End of the rainbow di Peter Quilter con protagonista un’attrice di grande fascino come Monica Guerritore diretta dalla mano sapiente di Juan Diego Puerta Lopez. Un musical tragico e divertente allo stesso tempo sugli ultimi mesi di vita di un’attrice. Daniele Pecci e Federica Di Martino portano in scena il 7 e 8 marzo Scene da un matrimonio, titolo evocativo del capolavoro cinematografico realizzato da Ingmar Bergman e diretto dal regista Alessandro D’Alatri. La sezione dedicata alla prosa giunge al termine il 18 e 19 aprile con un altro “gigante della scena”, Gabriele Lavia in La trappola di Luigi Pirandello. Dopo l’allestimento di Tutto per bene, Lavia torna al teatro di Luigi Pirandello con questo testo del 1912 del quale oltre all’adattamento e alla regia è anche interprete nel ruolo del protagonista, accompagnato da Giovanna Guida e Riccardo Monitillo.

Tre sono gli appuntamenti del contemporaneo. Si inizia il 1 dicembre con Mattei. Petrolio e fango di e con Giorgio Felicetti. Teatro d’inchiesta, thrilling storico, giallo con ritmi da narrazione civile, Mattei è un racconto frutto di una lunga ricerca fatta di testimonianze dirette, interviste a persone che hanno conosciuto il Presidente dell’ENI di cui ricorre nel 2012 l’anniversario dei 50 anni dalla morte. La danza è ila protagonista il 19 gennaio con Traviata di Monica Casadei, un’affascinante spettacolo nel quale la coreografa, che già più volte si è confrontata con la grande tradizione lirico-operistica, affronta il capolavoro verdiano. L’ultimo appuntamento del contemporaneo il 4 aprile è con un amatissimo narratore, Marco Paolini in scena con Itis Galileo, un occasione per ragionare di scienza attraverso un racconto aperto con parti di dialogo e lettura.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X