“Campagna acquisti ridicola”
I tifosi del Tolentino “scioperano” per protesta

Domenica al Della Vittoria la prima di campionato contro la Fermana ma i supporter cremisi diserteranno lo stadio nei primi 45'. "C'è una totale mancanza di programmazione futura e vogliamo risposte concrete sulla questione ripescaggio"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tifosi-Tolentino-1-300x200

I tifosi del Tolentino in una recente sfida al Della Vittoria

di Andrea Busiello

Domenica inizia il campionato d’Eccellenza e a Tolentino la stagione inizia subito male. Infatti gli “Sconvolts”, storici tifosi cremisi, hanno deciso di disertare per i primi 45 minuti l’incontro con la Fermana al Della Vittoria per protestare contro la società. Le motivazioni di questa scelta vengono spiegate in un comunicato. “Dopo lunghe discussioni all’interno dei gruppi che presidiano la gradinata E. Pallorito – dice la nota – abbiamo deciso di disertare l’incontro in programma domenica contro la Fermana per i primi 45 minuti. Tale forma di protesta si protrarrà finche non avremo risposte convincenti da parte della società su diversi argomenti. Lamentiamo una totale mancanza di programmazione futura ed esigiamo una chiara risposta in merito al mancato ripescaggio. Premesso che noi tifosi pensiamo che i campionati debbano essere vinti sul campo, non capiamo come una società che faccia domanda di ripescaggio scelga di non fare ricorso contro una classifica falsata dei punteggi che hanno determinato il nostro non ripescaggio e dunque questo avvalora la tesi di una società senza idee, voglia e programmazione futura. Riteniamo l’attuale campagna acquisti estremamente ridicola (9 gol subiti in due partite ufficiali) e ci dispiace che ci sia mancanza di dialogo tra noi e la società. All’inizio dell’anno alcuni personaggi vicini alla società ci hanno detto chiaramente che se non fossimo esistiti non sarebbe cambiato nulla per loro. Ogni anno sentiamo i soliti discorsi sui debiti accumulati nelle precedenti gestioni, saremo lieti se la società, in pubblica conferenza, mostrasse una volta per tutte i famosi buchi di bilancio, illustrandoci ogni sei mesi i progressi o i regressi economici, bisogna assolutamente fare chiarezza, cosa a cui fin’ora non si è mai assistito. Siamo stanchi di dover soffrire, ogni anno ci troviamo davanti a promesse che poi vengono puntualmente disattese”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X