Arriva l’ufficialità: Serralta
ripescato in Prima categoria

CALCIO - Patron Crescenzi: "Siamo pronti per affrontare un campionato nuovo e stimolante"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
PRES-CRESCENZI-MARCO

Il presidente del Serralta Marco Crescenzi

Finalmente è arrivata la notizia più bella, quella che si attendeva ormai da diversi giorni. Ora è certo. Il Serralta è ufficialmente in Prima categoria! La conferma del ripescaggio, che veniva data per sicura, ma che sembrava non arrivare mai, arriva dal comunicato della FIGC Marche che certifica il passaggio del Serralta, prima squadra avente diritto a tale possibilità grazie al secondo posto assoluto nei play off, nella serie superiore. Momento storico questo per il Serralta che potrà cimentarsi, per la prima volta in assoluto in 22 anni di storia e dopo 16 stagioni di fila in Seconda, in una categoria inedita e mai conosciuta. Il commento a caldo alla notizia è del Presidente Crescenzi: “Finalmente è fatta! L’attesa è stata lunga, ma alla fine ne è valsa la pena visto l’esito positivo. Abbiamo ricevuto una notizia bellissima che aspettavamo con trepidazione e ora che è realtà possiamo esternare la nostra gioia unita ad una grande soddisfazione. Direi che l’ufficialità del ripescaggio arriva a puntino, perché va a coincidere con l’avvio della preparazione della squadra e sarà molto più piacevole iniziare ad allenarsi sapendo di farlo per un campionato nuovo e stimolante”. Prima Categoria. Un impegno non da poco: “Non c’è dubbio-conferma Crescenzi-siamo consapevoli che vivremo una stagione difficile, dura, tanto più dovendola affrontare da matricola. Il campionato sarà difficilissimo con squadre esperte e forti. C’è fiducia di poter far bene e se riusciremo a far fruttare quelle qualità che il Serralta ha mostrato in tanti anni di attività, credo che si possa ben figurare. Il nuovo impegno suscita curiosità e voglia e non vediamo l’ora di testarci sul campo, consapevoli che come società e squadra si possa “tenere” la categoria. In fondo sentiamo di meritare questa chance per quello fatto sul campo, anche se poi il risultato è stato ottenuto solo tramite ripescaggio”. Per il Serralta che valore può avere una Prima Categoria? “Immenso. Per tutti noi l’approdo in questo torneo è qualcosa di incredibile, un sogno che si avvera, un traguardo che sembrava impossibile e che invece ora è stato tagliato. Per una società come la nostra, piccola, amatoriale, fatta da amici, con poche risorse economiche, la conquista della Prima Categoria è un obiettivo doppiamente importante che rappresenta un punto di arrivo ed è il giusto e meritato coronamento di un lavoro lungo 22 anni. Abbiamo raggiunto l’apice e si è riusciti a dare seguito ad annate importanti, alcune delle quali condite da successi, vissute sia in Seconda che in Terza. Un plauso va a tutti coloro che hanno fatto qualcosa per questa società e che hanno dato un contributo. Devono sentirsi partecipi di quanto conquistato, perché ognuno è stato indispensabile per cogliere un simile traguardo”. A che punto siete sul mercato? “Direi a buon punto. L’organico è quasi al completo, ritengo che la squadra sia fatta al 90% e adesso valuteremo con calma il da farsi. Il periodo di preparazione sarà utile per esaminare al meglio il gruppo e potremo valutare dagli allenamenti e dalle amichevoli se si dovrà intervenire e in quale settore. Se ce ne sarà bisogno poi completeremo la rosa, magari scegliendo fra quei due/tre giocatori che lavoreranno con noi da subito(in prova) e che quindi potrebbero anche fare al caso nostro”. Per il Serralta il via ufficiale alla stagione avverrà il giorno 16 con il raduno in sede. Subito in campo per una doppia seduta. Dalla settimana successiva un allenamento al giorno fino al 10 settembre quando partirà la settimana tipo(tre sedute). Durante tale periodo la squadra sarà impegnata in alcune amichevoli(primo test il 22 contro il Passo di Treia) e negli impegni ufficiali(Coppa Marche e campionato).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X