Presidio in piazza
contro la spending review

MACERATA - La protesta di Cgil e Uil
- caricamento letture

 

sindacati-in-piazza-cgil

 

Questa mattina, dalle 10 alle 12, i lavoratori della pubblica amministrazione e della scuola di Cgil e Uil hanno manifestato in piazza della Libertà contro i tagli nella spesa pubblica. Subito dopo una delegazione è stata ricevuta dal Prefetto Giardina. Di seguito la nota dei sindacati:

“La manifestazione provinciale di questa mattina a Macerata davanti alla Prefettura, indetta dalle categorie del lavoro pubblico di Cgil e Uil (Fp-Cgil, Flc-Cgil, Uil-Fpl, Uil-PA e Uil-Rua), vuole mandare un segnale chiaro e inequivocabile: la mobilitazione territoriale che sta interessando tutto il Paese verrà intensificata e porterà alla proclamazione dello sciopero generale nel mese di settembre. Questa è la risposta dei lavoratori del pubblico impiego della Provincia di Macerata alle pesanti misure recessive previste nel D.L. 95 del 6 luglio 2012 Rivisitazione della spesa pubblica — spending review, in fase di discussione in Parlamento. Nel corso del presidio-assemblea dei lavoratori, le Segreterie provinciali di Fp-Cgil, Flc-Cgil, Uil-Fpl, Uil-Pa e Uil-Rua si sono incontrate con il Prefetto di Macerata dott. Pietro Giardina e hanno chiesto “una modifica sostanziale alle politiche economiche del Governo che tagliano in modo insensato e iniquo le risorse destinate ai servizi pubblici, minano alla base le radici dello stato sociale, determinano le ‘condizioni per una completa destrutturazione della pubblica amministrazione a vantaggio di privati senza scrupoli”. “Intanto non si interviene sui veri mali della pubblica amministrazione, non si tagliano gli sprechi, le consulenze, gli spaventosi costi degli apparati politico-istituzionali, non si sindacati-in-piazza-cgil-1-300x225affronta con coraggio l’evasione fiscale e contributiva, non si combatte la dilagante corruzione.
Di fronte a questa situazione lo sciopero generale di settembre non rappresenta il punto finale della nostra mobilitazione ma una prima tappa a cui seguiranno altre forme di lotta”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X