Basket serie C, la Luì Porte
vince gara 3 di finale play off

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
NARDI

Nardi della Luì Porte

Per coltivare ancora le speranze di salire in Divisione Nazionale C, era necessario un successo alla Luì Porte Recanati in gara tre della finale play-off. Una sconfitta avrebbe infatti offerto agli ospiti la possibilità di chiudere mercoledì in gara 4 a Montemarciano: difficile che la Gplanet si sarebbe lasciata sfuggire l’occasione. Ebbene, pur con tutta questa pressione addosso, la Luì Porte gioca la partita perfetta: alla fine di 40 minuti entusiasmanti e anche spettacolari, il punteggio dice 84 a 72 in favore della squadra di coach Castellani, attenta in difesa e finalmente precisa anche in attacco.  Ma andiamo con ordine: l’atmosfera è quella delle grandi occasioni, spalti gremiti e tifo caloroso da entrambe le parti, con una folta presenza ospite, il tutto nella massima correttezza reciproca. Parte a razzo la formazione di coach Valli, scesa a Recanati con il chiaro proposito di ipotecare la serie, mentre la Luì Porte è visibilmente contratta, sentendo forse l’importanza dell’incontro: 22 a 14 per i marcianesi il parziale del primo periodo, con Domesi sugli scudi (13 punti in 10 minuti). Non ci sta la Luì Porte che nel secondo periodo realizza un vero e proprio capolavoro, segnando 26 punti e subendone solo 11: con gli ospiti senza Domesi (in panchina a riposare) e Bartoli gravato di tre falli, i recanatesi approfittano invece della maggiore lunghezza del proprio roster. Si va al riposo sul 40 a 33 in favore della Luì Porte. Di nuovo quintetti base all’inizio del terzo quarto e la Luì Porte non molla di un centimetro, continua a difendere forte e si aggiudica il parziale per 19 a 13, raggiungendo il massimo vantaggio di 13 lunghezze, 59 a 46. L’ultima frazione è pirotecnica: la Gplanet alza i ritmi nel tentativo di recuperare, la Luì Porte non ha nelle sue corde la gestione del vantaggio e risponde colpo su colpo; canestri a ripetizione da ambo le parti, ma il vantaggio resta attorno alle 10 lunghezze, il pressing degli ospiti si rivela inefficace e la Luì Porte chiude in tranquillità, grazie anche alla precisione dalla lunetta. E’ stata la serata di Andrea Mosca: 25 punti (con 5 triple), 7 rimbalzi e 24 di valutazione. Ed è stata anche la serata di Riccardo Nardi: 15 punti, 7 rimbalzi e 20 di valutazione per lui. Attorno a loro, tutto l’organico della Luì Porte si è espresso su buoni livelli, con l’atletismo di Magrini (14 punti, 9 rimbalzi offensivi e 21 di valutazione), la solidità di Pieralisi (anche lui in doppia cifra) e Sorrenti (6 rimbalzi per il capitano), l’esperienza di Manoni sotto canestro e l’impegno di Attili e Zoppi che, pur meno impiegati, hanno offerto minuti di qualità. E ancora una buona prova del play Gurini, decisivo nelle fasi iniziali per contenere la partenza degli ospiti e nel finale per la gestione del vantaggio, con alcuni importantissimi recuperi: alla fine, 11 punti e 14 di valutazione per lui. Ora i recanatesi conducono per 2 a 1, in una finale appassionante ed equilibrata che non sta deludendo le aspettative. Mercoledì si gioca gara 4 a Montemarciano (ore 21.15 al Palamenotti): la Luì Porte per provare a chiudere, la Gplanet per portare la serie a gara 5, sabato 26 al Palacingolani.

Lo score della gara: Lui Porte Recanati – GPlanet Montemarciano 84 a 72

Lui Porte Recanati: Mosca 25, Zoppi, Nardi 15, Attili 2, Mordini, Pieralisi 10, Sorrenti 2, Manoni 5, Magrini 14, Gurini 11 (All.re Castellani).
GPlanet Montemarciano: Ulissi 2, Domesi 25, Pignatello, Peloni 10, Vignoli 5, Gara 3, Mosca 8, Vici 3, Bartoli 10, Petrina 6 (All.re Valli).
Arbitri: Borri e Guercio.
Parziali: 14 – 22; 26 – 11; 19 – 13; 25 – 26.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X