Volley femminile,
Montecosaro vince gara 2
e porta l’Helvia Recina allo spareggio

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

La formazione dell'Helvia Recina durante un time out

La Roana Mosca perde la bussola e cede nettamente in gara due a Montecosaro nella semifinale play off. La Sapore di Mare si impone 3-0 (25-20, 25-23, 25-16) nel sesto confronto stagionale tra le due squadre, in una gara a senso unico che vale lo spareggio di mercoledì 2 maggio a Villa Potenza per stabilire chi affronterà la Scavolini Montecchio (eliminata in due gare la Leoripanus Ripatransone) nella finale per l’accesso in B2. Dopo la vittoria con il punteggio netto in gara uno di una settimana fa, la Roana Mosca non riesce a ripetere la buona prestazione messa in campo al cospetto di una Sapore di Mare in forma smagliante e capace di giocare una partita praticamente perfetta. Le insidie di questa gara erano ben note ma la Roana Mosca non ha saputo interpretare al meglio dal punto di vista tattico l’incontro finendo alla lunga col naufragare senza attenuanti. La formazione di Carlacchiani non dispone di grandi individualità in attacco ma gioca in modo coeso e armonico, facendo della difesa il suo punto di forza e costringendo alla lunga le avversarie al nervosismo e quindi all’errore. La Roana Mosca non ha avuto la pazienza necessaria nel rigiocare gli scambi lunghi, ha difettato di attenzione e concentrazione in ricezione e difesa, lasciando cadere a terra troppi palloni facili e concedendo punti su punti con il mani e fuori a muro, e si è fatta prendere dal nervosismo e dalla frenesia di voler chiudere a tutti i costi i colpi in attacco. Tutti fattori che hanno avvantaggiato la Sapore di Mare, brava dal canto suo a imporre il suo gioco e a sfruttare al massimo le proprie potenzialità. Senza storia il primo e terzo set, con una serie impressionante di errori gratuiti e di situazioni di palla facile sciupate, la Roana Mosca ha tenuto il campo solo nel secondo set, permettendo però alle locali di restare a galla con ben tredici punti regalati e cedendo nel finale. Coach Innocenzi ha provato ad alternare Storani e Peretti in regia senza grandi risultati e ha inserito Ranzuglia in banda per una Valentina Foglia molto fallosa in attacco e Piccinini al centro per una Germana Gerosa a corto di condizione nel terzo set. A parte Naiara Fernandes, unica a dare un minimo di continuità in attacco complice la serata di appannamento di Elisa Giorgi, nulla ha prodotto quell’inversione di tendenza sperata. Si va dunque a gara tre mercoledì 2 maggio  alle 21.15 a Villa Potenza, con la speranza che la Roana Mosca faccia tesoro degli errori commessi e che la partita di Montecosaro sia stata solo un episodio. Atteso il grande pubblico, come nelle due sfide appena giocate, per una rivalità molto accesa tra le due formazioni, che speriamo non superi i limiti della sana competizione sportiva e del tifo per i propri colori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X