Il Tolentino torna a crederci

ECCELLENZA - A due giornate dalla fine del campionato, i cremisi hanno un solo punto di ritardo sulla Maceratese capolista
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

maceratese-tolentino-mc2-41-300x200

Il Tolentino festeggia dopo aver realizzato una rete

di Paolo Del Bello

Il bello del calcio è che non c’è nulla di scontato. Un campionato che dopo il derby di domenica scorsa sembrava chiuso per il Tolentino, con il pareggio della Maceratese a Castel di Lama si è riaperto perchè ora la formazione biancorossa ha un solo punto di vantaggio sulla squadra cremisi. Così pure le lamentele del clan biancorosso al termine della sfida con il Tolentino per la mancata concessione di un calcio di rigore, si annullano in quanto anche l’Atletico Truentina sul punteggio di uno a zero si è vista negare un rigore che dalle immagini televisive è apparso più che evidente. Ora, a due giornate dalla fine del campionato il divario tra il Tolentino e la Maceratese si è ridotto ad un solo punto e questo costringerà la formazione biancorossa a vincere entrambe le partite, cosa che peraltro dovrà fare anche il Tolentino se vorrà alimentare ancora la speranza di poter accedere alla serie D. Tornando alla partita con il Real Montecchio, questa per gli uomini allenati da mister Mobili è stata poco più di un proficuo allenamento, specie dopo aver chiuso sul 5 a 0 la prima frazione di gioco. Nella ripresa dopo la sesta rete segnata da Ciccioli direttamente su calcio di punizione il Tolentino ha badato soprattutto al possesso palla creando comunque diverse altre opportunità per arrotondare il punteggio. Mister Mobili nei secondi quarantacinque minuti ha dato spazio ai giovani e soprattutto ha permesso al centrocampista nigeriano del ’92 Ikponmwosa <Akim> Aifuwa, tesserato a febbraio di fare il suo esordio con la maglia del Tolentino. Dopo la stangata subita dal giocatore Giacomo Iommi da parte del Giudice Sportivo (squalifica fino al 30/06/2012) la società cremisi ha preannunciato reclamo, in quanto ritiene sproporzionata la squalifica perché il giocatore assicura di non afferrato il polso dell’arbitro contestando la decisione tecnica assunta e che ha portato al gol del 2 a 1 per la Maceratese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X