Mobili precisa: “I redditi saranno presto online”

Il sindaco di Civitanova risponde alla nostra richiesta
- caricamento letture
mobili-0-300x225

Massimo Mobili

 

Dopo la pubblicazione della risposta del sindaco Massimo Mobili in merito alla richiesta protocollata con la quale chiedevamo di visionare le dichiarazioni dei redditi di giunta e consiglieri, il primo cittadino ci invia una nota per specificare e sottolineare che, nonostante non sia un obbligo di legge, i documenti richiesti verranno presto messi online:

“Pensavo di essere stato chiaro nella mia lettera inviata alla giornalista Boccanera, in risposta alla sua richiesta di accesso agli atti relativamente ai redditi percepiti nel 2010. A chiusura della stessa, infatti, come tutti possono verificare dall’allegato pubblicato, ho dichiarato di rendere pubblica la situazione reddituale personale sul sito del Comune e ho esteso l’invito a consiglieri e assessori e membri dei CdA perché procedano in tal senso. Non comprendo, quindi, l’attacco dell’articolo (leggi) e a quale mistero ci si riferisca, visto che i documenti sono già nelle mani dei responsabili addetti all’inserimento e saranno pubblicati nei prossimi giorni. Ribadisco che, non esiste l’obbligo della suddetta pubblicazione e per questo l’Amministrazione non è in possesso di alcuna documentazione. Non si può dire, quindi, come ha fatto la giornalista che “il sindaco Massimo Mobili non ci concede di visionare la documentazione”. C’è poco da spiegare, infine, sul regolamento e sul fatto  che se ne occuperà il prossimo Consiglio comunale, visto che il mio mandato è in scadenza”.

Specifichiamo che l’articolo non vuole essere un attacco, ma una forma di trasparenza per i nostri lettori dal momento che avevamo chiesto gli stessi dati anche al comune di Tolentino, che a sua volta ha rifiutato di mostrarli. Di fatto crediamo di non aver detto il falso quanto scriviamo che “il sindaco Massimo Mobili non ci concede di visionare la documentazione”, dal momento che non abbiamo avuto il permesso di visionarla in riferimento alla lettera protocollata, dovendo quindi attendere, come tutti, la pubblicazione online. Aspetteremo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X