Civitanova, le alleanze sono ancora da fare
Corvatta e Pd a colloquio

VERSO LE ELEZIONI - Il candidato del centrosinistra definisce "costruttivo" l'incontro coi vertici democratici, tacciati di "immobilismo" da parte di Giorgio Berdini
- caricamento letture
primarie-corvatta-1-300x199

Tommaso Claudio Corvatta nel giorno della vittoria alle primarie

di Laura Boccanera

Ad una settimana dalla scadenza dei termini per presentare le liste, la situazione politica delle alleanze civitanovesi appare ancora piuttosto frastagliata: dopo la campagna acquisti nel centrodestra con Doria e Diomedi passati alla lista di Marinelli, ieri Corvatta e esponenti della lista Uniti per cambiare hanno incontrato i vertici del Pd: un incontro che è stato definito costruttivo da Corvatta, anche se pare che il Pd abbia ancora delle riserve sull’Idv e sul comportamento tenuto da Favia nel periodo pre primarie. “L’incontro ha confermato i molti punti in comune e la condivisione del programma” – ha detto Corvatta. All’analisi ora la possibilità di aprire anche alle forze centriste e moderate. Rimangono fuori dai “giochi” perchè non è ancora espressa l’Udc che pare correrà da sola con un candidato sindaco e resta da chiarire anche la posizione di Rifondazione Comunista. Intanto Giorgio Berdini del Pd ribadisce la propria disponibilità a contribuire alla causa del centrosinistra, anche se parla di un certo “immobilismo”: “La grande partecipazione di elettori alle primarie ci consegna una responsabilità alla quale non possiamo e non vogliamo sottrarci – dice Berdini in una nota sottoscritta anche da Rossella Nerpiti, Gianfranco Censori e Nicola Lelli – rendendoci disponibili ad un progetto di ricomposizione che porti il PD e quindi il centrosinistra al miglior risultato possibile. In ragione di ciò registriamo però forte preoccupazione per l’immobilismo che i vertici del partito stanno mostrando. Dalle primarie ad oggi non si è riusciti a trovare un momento di contatto e di confronto, non si sono riuniti né il coordinamento né si è ancora indetta l’assemblea per l’approvazione della lista, né si è data risposta ad una nostra richiesta di una urgente convocazione del coordinamento. Ribadiamo la totale disponibilità ad un confronto sereno e pacato nonché alla possibilità di partecipare alla individuazioni di candidature autorevoli e qualificate”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X