La Jesina passa al Tubaldi
Recanatese in crisi nera

SERIE D - La marcatura griffata da Rossini nella ripresa decide la sfida. Terzo ko consecutivo per i leopardiani
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
recanatese_iesina_10-288x300

L'allenatore della Recanatese Mirko Omiccioli

di Oreste Cecchini

Sembra che il momento no per la Recanatese non sia ancora finito anche se a mister Omiccioli è piaciuta la reazione della squadra dopo la rete subita. Ma se il tecnico di casa mastica amaro, Amaolo invece vede allungata la sua serie positiva che lo vuole sempre imbattuto al Tubaldi, anche se molto sportivamente il trainer jesino ammette a fine gara che il pari sarebbe stato il risultato piu’ giusto. A Recanati vince 1-0 la Jesina grazie al gol di Rossini nella ripresa. Squadre guardinghe in avvio, ospiti piu’ propositivi e pericolosi sulla fascia sinistra grazie alla spinta dell’ex Cardinali e di Rossini, ben orchestrati da un Negro super. Ospiti piu’ manovrieri anche se i pericoli maggiori li corre il portiere Niosi che deve ringraziare la traversa al ’10 quando sulla conclusione ravvicinata dell’ex Chicco vola deviando sulla traversa, con Garcia che non arriva per poco per il tap-in vincente. Una grossa opportunità che avrebbe cambiato il volto alla partita. Jesina che si fa preferire sul piano tattico portandosi spesso al tiro anche se Ripa non corre  pericoli. Ad inizio ripresa la conferma del momento no prosegue per la pattuglia di Omiccioli al tiro con Agostinelli che dopo essersi liberato, chiama Niosi alla respinta in angolo; al ’12 Recanatese ancora vicina al goal ma Niosi e Focante se la cavano con mestiere e fortuna su un’incornata ravvicinata di Chicco. Al ’15 punizione dal limite e Faieta nonostante una barriera schierata ad una distanza non regolare cerca di sorprendere l’estremo jesino che devia ancora in angolo. Alla fine succede che se non si segna ti esponi troppo, e al ’62 da un’azione sulla destra di Gabrielloni nasce il vantaggio ospite, sul quale il merito maggiore va  attribuito alla giovane punta ospite bravo ad imbeccare sul fronte opposto il liberissimo Rossini che con un bel diagonale fa secco l’estremo leopardiano per il gol partita. Nel finale la Recanatese cerca disperatamente il pari ma oltre ai limiti attuali manca quel pizzico di buona sorte cosicchè sul traversone di Patrizi al ’40 Latini non arriva per poco alla facile deviazione sotto porta. Terza battuta d’arresto consecutiva per la Recanatese che domenica farà visita alla sua bestia nera Agnonese.

il tabellino:

Recanatese-Jesina  0-1

Recanatese: Ripa-Torregiani (’66 Bruciapaglia)-Morbiducci-Moretti-Patrizi-Commitante (’76 Ristè)-Agostinelli (’72 Latini)-Marchetti-Chicco-Faieta-Garcia. All.Omiccioli. A dispo. Verdicchio-Zannini-Gigli-Pennacchoni.

Jesina: Niosi -Pascucci-Cardinali Mattia-Scartozzi-Gabrieli-Focante-Rossini (’90 Alessandrini)-Sebastianelli-Gabrielloni (’80Campana)-Nagro (’72 Cavaliere)-Cardinali Nicola. All. Amaolo. A dispo. Giovagnoli-Gentile-Frulla-Gabrielloni T.

Arbitro: Prontera (Bologna).

Rete: ’62 Rossini.

Note: spett. 700 circa. Ammoniti Marchetti-Torregiani-Moretti. Angoli 8-2. Recupero 2+4.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X