Maceratese, la carica del mister:
“A Fermo per vincere”

ECCELLENZA - Guido Di Fabio, ex capitano dei canarini in serie B, presenta il big match di mercoledì sera: "Sfida importante ma non decisiva. Squalifiche non a caso? Non commento Scarafoni". E intanto la prevendita è quasi esaurita
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
IMG_02431-300x200

L'allenatore della Maceratese Guido Di Fabio

di Filippo Ciccarelli

Luci al Recchioni. Si avvicina sempre più la partita dell’anno tra Fermana e Maceratese, che arrivati a questo punto della stagione potrà dire molto sulle ambizioni di promozione dei canarini e dei biancorossi. A questo match la squadra di casa arriva falcidiata dalle squalifiche. Mancheranno infatti tre pedine importanti a mister Lorenzo Scarafoni, che infatti non ha mancato di sottolineare come, secondo lui, le squalifiche siano arrivate casualmente prima del match contro la Maceratese. Saranno assenti per motivi disciplinari Mirko Cudini, difensore classe 1973 che ha calcato anche i campi di serie A, Stefano Parlato, centrocampista cresciuto nell’Empoli, e Stefano Bagalini, centrocampista che ha sempre giocato tra i professionisti ed ha anche presenze in serie B con le maglie di Avellino e Verona. Un capitale importante per i biancorossi, che si presentano a Fermo forti del miglior attacco del campionato, viste le 34 reti all’attivo, che significano 1.89 goal a partita. Attenzione però: la Fermana ha incassato appena 8 reti (di queste, 2 dai biancorossi nel match di andata all’Helvia Recina), e detiene così la migliore difesa del girone. Ed è l’unica squadra dell’Eccellenza, insieme alla Cingolana, a non aver mai perso in casa.

IMG_0780-300x200

Per presentare il big match di mercoledì abbiamo contattato Guido Di Fabio, colonna della Fermana dei tempi d’oro ed attuale allenatore della Maceratese:

Mister, torna da allenatore della Maceratese in uno stadio che l’ha vista capitano in serie B…
“A Fermo ci sono stato un bel po’ di anni, quasi sempre da capitano, lì abbiamo avuto dei successi impensabili. A Fermo sono stato benissimo, è stata la mia seconda casa. Ho soltanto bei ricordi”.

La Fermana sarà priva di Cudini, Parlato e Bagalini. Quanto vi avvantaggiano queste assenze?
“Non lo so, secondo me contano relativamente, perché l’importanza di questa partita va al di là di chi gioca. Chiunque scenderà in campo vorrà fare bella figura e mettersi in mostra. Questa è una partita che non è decisiva, perché il girone di ritorno è appena iniziato, ma sarà importantissima ugualmente perché potrebbe lasciare dei segni a livello psicologico”.

IMG_0826-300x200

Cosa pensa delle dichiarazioni di mister Scarafoni, sul fatto che le tre squalifiche non arriverebbero a caso, proprio prima della partita con la Maceratese?
“Penso al calcio giocato, queste illazioni lasciano il tempo che trovano. Spero tanto che ci sia una grossa cornice di pubblico, con le tifoserie che sostengano le rispettive squadre, con onestà e agonismo, come sarà in campo. E che vinca il migliore”.

Su cosa punterà la Maceratese per vincere la partita?
“Sto ancora studiando la Fermana, abbiamo ancora un paio di giorni per preparare la partita al meglio. Sicuramente la prepareremo bene, i ragazzi li ho già visti motivati dalla partita di domenica. Tutto fa presagire per il meglio: noi siamo carichi, sicuramente anche loro, perciò è molto importante l’aspetto caratteriale e chi avrà più voglia di vincere”.

Prima del match firmerebbe per un pareggio?
“Non esiste. Non giochiamo mai per il pari. Vogliamo sempre vincere e fare nostra la partita e vincere”.

IMG_0875-300x200

Il match comincerà alle 20.30 e sarà trasmesso in diretta streaming su CM grazie alla collaborazione con Radio Studio 7. Sono ancora disponibili nella sede della Maceratese di via Ungaretti 88 i tagliandi dati in prevendita per assistere al match allo stadio. I biglietti sono acquistabili anche al Piccolo Bar del Corso (corso Cairoli 171), al Bar del Campo dei Pini in viale Martiri della Libertà ed al pub Tempo Scaduto di Piazza Mazzini.

***

La cronaca della partita contro la Belvederese (leggi l’articolo)

IMG_0763-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X