La Civitanovese vince per Traore
Buonaventura stende il Trivento

SERIE D - I rossoblu si impongono per 1-0 in Molise e dedicano il successo al compagno scomparso. Esordio dal primo minuto per il neo acquisto Rossi, ricordato l'ex presidente Francesco Verdini deceduto ieri
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
civ.-buonaventura-savelli

Il bomber della Civitanovese Alex Buonaventura a bersaglio nella sfida di Trivento

di Laura Barbato

Con il dolore nel cuore per la scomparsa del giovane Traore (leggi l’articolo) e di Francesco Verdini storico presidente rossoblu, dal ’68 al ’81, la Civitanovese scende in campo a Trivento per l’ultima gara ufficiale del 2011. Per la trasferta molisana, Cornacchini butta subito nella mischia il neo acquisto rossoblu: Matteo Rossi, centrocampista, classe ’79, di grande esperienza che ha militato nel campionato di C2. Gara dai ritmi blandi e con poche emozioni specialmente nel primo tempo. Nella ripresa la squadra ospite sale in cattedra e dimostra che quei sette punti in più in classifica vorranno pur dire qualcosa; al 24’ Buonaventura sbaglia l’ennesimo rigore in questa stagione ma due minuti dopo su assist di Traini si fa perdonare, regalando alla squadra, tre punti fondamentali per la classifica. Viene osservato un minuto di silenzio di grande commozione in memoria di Traore, con la squadra di casa  che, accompagnata da un grande applauso, consegna un mazzo di fiori a Buonaventura. La prima occasione del match è per i rossoblu con Mandorino che verticalizza per Buonaventura che a tu per tu con l’estremo difensore molisano, calibra male e la palla esce di poco. In questo avvio sono i rossoblu  rendersi più pericolosi ma la difesa locale non si fa mai cogliere impreparata. Al 16′ Tammaro lascia partire un tiraccio che il portiere blocca senza problemi, è la prima  volta che il Trivento si affaccia nell’area di Hrivnak.

Saluto-Traore

Al 23′ De Stefano si rende pericoloso in area e Fabi Cannella nel tentativo di arginare la sua offensiva resta a terra dolorante a un ginocchio: è costretto ad uscire e a far posto a Cingolani. Dieci minuti dopo Mandorino ci prova dalla distanza ma nulla di fatto. Primo tempo che fatica a decollare, con le squadre che non riescono a proporsi in maniera convincente. Tre minuti di over time che non regalano emozioni. Termina un primo tempo tutt’altro che spettacolare, con le squadre ancora ferme sullo 0-0. La ripresa inizia con la Civitanovese in attacco; al 5’ il tiro di Traini viene ribattuto dal palo, dieci minuti dopo la punizione di Mandorino è di poco alta sulla traversa. Nei secondi quarantacinque minuti si vede un’altra Civitanovese, più aggressiva e con la voglia di far punti. L’occasione più importante del match gli uomini di Cornacchini l’hanno al 24’ quando Buonaventura viene atterrato in area da Bisegna. L’arbitro non ha dubbi e assegna il penalty. Sul dischetto si presenta lo stesso Buonaventura che sbaglia l’ennesimo rigore: la palla colpisce il palo ed esce. La Civitanovese manca una grandissima opportunità per sbloccare la gara. I rossoblu sono alla costante ricerca del gol che arriva due minuti dopo: Traini ruba palla sulla trequarti e mette in mezzo per Buonaventura che non sbaglia. E’ il gol del vantaggio rossoblu. In campo c’è solo la squadra di Cornacchini che a pochi minuti dalla fine del tempo regolamentare, avrebbe anche l’occasione di chiudere definitivamente il match con Bolzan. Al 43’ Ligorio commette fallo su Traini al limite dell’area. Punizione affidata al solito Mandorino: palla deviata in angolo. E’ l’ultimo sussulto del match. L’arbitro assegna quattro minuti di recupero, privi di occasioni.  La Civitanovese dopo una settimana da incubo e poco allenamento nelle gambe, conquista i tre punti con il minimo sforzo. Altra grande prova della squadra di Cornacchini che ha dimostrato ancora una volta di saper uscire dai momenti difficili. Cammino da grande squadra quello dei rossoblu che in diciassette partite hanno conosciuto la sconfitta solo ad Agnone; si chiude così, con una vittoria il 2011 rossoblu, tutto da dedicare a Traore.

Saluto-Traore-1

il tabellino:

Atletico Trivento: Celi, Montenegro, Ligorio, Tammaro, Varchetta, Fusaro (36’st. Corradino), De Stefano, Monti (20’st. Bisegna), Aquaro (16’st. Di Vito), Siciliano, Guglielmi. All: Aovino. A disposizione: Straface, Sabella, Caruso, Minadeo, Corradino, Bisegna, Di Vito.

Civitanovese: Hrivnak, Sbaraglia, Fabi Cannella (29’pt. Cingolani), Rossi, Bolzan, Paganotto, Trillini, Mandorino, Marci (12’st. Castracani), Buonaventura (32’st. Rachini), Traini. All: Cornacchini. A disposizione: Mori, Castracani, Rachini, Mongiello, Filiaggi, Cingolani, Cangiano.

Arbitro: Rugini di Siena.

Rete: 26’st Buonaventura.

Note: su tutti i campi di serie D è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo di Vakaba Traore. Ammoniti: 24’st. Bisegna, 43’st. Ligorio. Recupero: 3’+4’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X