PSICODRAMMA MACERATESE
Ko anche ad Urbania

Prosegue il periodo negativo dei biancorossi, sconfitti (2 a 1) dopo essere passati in vantaggio: succede tutto in due minuti. Espulso Bucci, molti dubbi su un rigore non concesso. Perso il primo posto in classifica a vantaggio della Fermana
- caricamento letture
Cacciatore1-300x200

L’attaccante della Maceratese Cristian Cacciatore, autore del gol del momentaneo 1 a 0

di Filippo Ciccarelli

Quanto costano 120 secondi di black out? Alla Maceratese tantissimo. I biancorossi perdono la vetta della classifica a vantaggio della Fermana e permettono al Tolentino di rifarsi sotto, ora i cremisi sono ad appena un punto di distacco. E dire che la squadra di Di Fabio, tornato in panchina dopo la squalifica, stava legittimando il vantaggio grazie ad una gara d’attacco con molte occasioni create. Nonostante tutto, due errori del giovanissimo Tartabini, cinicamente sfruttati da Pagliardini infliggono alla Maceratese la terza sconfitta in quattro giornate (2-1 il finale) ed aprono così ufficialmente la crisi per il sodalizio guidato dal presidente Tardella. Per la gara di Urbania Di Fabio cambia gli interpreti ma non il modulo; fuori Rosi, Giandomenico, Russo e Olivieri, il posto da prima punta è preso dal neo acquisto Orta, Cacciatore fa le veci di Giandomenico mentre Troli è costretto a sostituire Benfatto per un fortfait dell’ultimo minuto.

La cronaca. Al 22′ Pagliardini ha l’occasione buona grazie al passaggio di testa di Tassi, ma il suo sinistro colpisce solo l’esterno della rete. Due minuti dopo è la Maceratese a passare in vantaggio grazie all’azione personale di Piergallini che supera un avversario, si porta sulla destra e fa partire un cross magistralmente spinto in rete da Cacciatore. Al 33′ l’Urbania ottiene un calcio di rigore per una trattenuta insistita di Piergallini ai danni di Braccioni: la decisione dell’arbitro appare sacrosanta, ma dagli undici metri lo stesso Braccioni colpisce il palo, graziando così la Maceratese.

Il primo quarto d’ora della ripresa è un martellamento costante di marca biancorosssa: al 5′ Cacciatore dalla sinistra mette in mezzo un pallone rasoterra sul quale Orta arriva con leggero ritardo. Dopo tre minuti è ancora Cacciatore a cercare il bis calciando a fil di palo dal limite un pallone servitogli da Eclizietta, mentre al 10′ è Eclizietta a ricevere il favore da Cacciatore, ma la sua conclusione a tu per tu con Celato viene spedita in corner.

Al 12′ è di nuovo l’estremo difensore dell’Urbania a salire in cattedra, grazie alla respinta provvidenziale su colpo di testa a botta sicura di Orta.

La Maceratese crea molte occasione ma non riesce a sferrare il colpo del ko. Ne approfitta l’Urbania che sfrutta due errori identici della retroguardia biancorossa, in particolare del giovane Tartabini che al 23′, sbagliando il rilancio, favorisce l’ingresso in area e la rete di Pagliardini. Al 25′ l’Urbania mette in scena il replay dell’azione precedente: Pagliardini vola sulla fascia sinistra, entra in area e batte per la seconda volta Martinelli in uscita bassa. A complicare ulteriormente le cose, poco prima, la sostituzione di Arcolai per infortunio. Al 35′ il direttore di gara salva la formazione di casa evitando di fischiare un calcio di rigore ineccepibile in favore della Maceratese, per un fallo di mano commesso da Regni su un pallone giocato da Eclizietta. Nell’occasione le veementi proteste di Bucci costano al mediano il secondo giallo e la conseguente espulsione. Il finale è convulso, la Maceratese ci prova con Orta, ma Celato blinda il risultato.

Finisce con i giocatori dell’Urbania che festeggiano un successo strappato in circostanze quasi incredibili e che tuttavia evidenzia come la Maceratese debba lavorare ancora molto sul piano mentale e sulla gestione delle partite.

Domenica all’Helvia Recina arriva la Cagliese, l’ultima occasione prima della sosta per rilanciarsi nel morale e nella classifica.

***

2-1

URBANIA: Celato 7.5, Renghi 6.5, Righi 6, Ricci 6, Fraternali 7, Solfi 6.5, Pagliardini 8 (43′ st Pierini sv.), Mounsfif 5.5 (10 st Bravi 6), Tassi 6, Braccioni 5.5, Carpineti 5.5. All: Baldarelli.

MACERATESE: Martinelli 6, Tartabini 5, Cucco 5.5, Troli 6, Bucci 5, Arcolai 6.5 (22′ st Massetti 6), Piergallini 7 (30′ st Rosi sv.), Carboni 5.5, Orta 6, Cacciatore 7 (34′ st Olivieri), Eclizietta 6. All: Di Fabio.

ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido.

RETI: 25′ Cacciatore; nel st 23, e 25′ Pagliardini.

NOTE: Spettatori circa 400 con rappresentanza ospite. Calci d’angolo: 9-1 per la Maceratese. Ammoniti Tartabini, Piergallini, Bucci, Ricci e Fraternali. Espulso Bucci al 35′ del st per doppia ammonizione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =