Drogavano le vittime negli incontri a luci rosse: arrestati un civitanovese e una moldava

- caricamento letture
PALUMBO

Giorgio Palumbo

Adescavano su internet le vittime con l’allettante aspettativa di un rapporto sessuale a tre, ma una volta arrivati all’appuntamento i malcapitati venivano narcotizzati e derubati. Per questo è finito in manette Giorgio Palumbo, 35enne civitanovese molto conosciuto in città e la moldava ventenne Eugenia Borisov. Con annunci a luci rosse piazzati sul web, prima fissavano un appuntamento e poi grazie ad un potente sonnifero a base di ‘triazolam’ l’adescato veniva addormentato e derubato di tutto. Ieri sera pero’ nella trappola, organizzata questa volta dagli agenti della squadra mobile dorica, diretta dal comandante Giorgio Di Munno, e’ finita la finta coppietta: Giorgio Palumbo ed Eugenia Borisov si sono trovati all’appuntamento un poliziotto in borghese. Le indagini da parte della Mobile di Ancona sono iniziate lo scorso 29 novembre quando, in un locale di piazza Rosselli ad Ancona, un commerciante di una cinquantina d’anni era stato visto entrare insieme ai due che poi erano usciti, lasciando l’uomo privo di sensi al tavolino.   Portato in ospedale, una volta risvegliatosi al mattino dopo, l’uomo si era accorto di essere stato derubato di circa 3.000 euro in contanti, delle chiavi dell’auto e del telefono cellulare. Si ricordo’ anche che, tutti e tre insieme, avevano festeggiato il compleanno del Palumbo. Questa era infatti la scusa tramite la quale si riusciva a “drogare” la bevanda della vittima. Nel frattempo la polizia ha iniziato le indagini partendo proprio dal sito di incontri che la vittima aveva usato, riuscendo poi a rintracciare quella che si pensava potesse essere la coppia in questione e che poi e’ risultata tale grazie al fatto che nel frattempo i due, che si spostavano per l’Italia ed avevano una sorte di base d’appoggio in Svizzera sulla quale la polizia sta facendo accertamenti, il 2 dicembre scorso erano riusciti a fare lo stesso gioco ad un signore di Alessandria. Presentatisi a casa, con la scusa del compleanno del Palumbo, ne approfittavano per bere qualcosa insieme e poi, una volta che l’adescato perdeva i sensi, lo derubavano. In quel caso, l’uomo aveva anche preparato una cenetta che i due hanno consumato mentre la vittima era priva di sensi. Adesso Palumbo e Borisov si trovano rispettivamente nel carcere di Montacuto di Ancona, ed in quello femminile di Pesaro. Le indagini nel frattempo proseguono poiche’ la polizia e’ convinta che siano molteplici le rapine messe a segno in tutta Italia.

moldava1-300x225

Eugenia Borisov

Giorgio Palumbo, figlio di un maresciallo  dell’aeronautica, vicino agli ambienti di Alleanza Nazionale, era stato di recente allontanato dal circolo civitanovese ed è già noto alla stampa per aver fondato proprio a Civitanova l’associazione Padri-figli a seguito di una complicata vicenda che lo vedeva protagonista in quanto padre di un figlio avuto da una ragazza minorenne.




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X