Basket, impresa della Luì Porte
A Montemarciano capolista battuta 81-69

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Il cestista Andrea Mosca

Pronto riscatto della Luì Porte Recanati che, dopo la brutta sconfitta interna con San Benedetto, va a vincere sul campo di una delle due capoliste, la UPR Montemarciano, disputando probabilmente la miglior partita della stagione: dodici punti il divario finale (81 a 69), frutto di un ottimo primo quarto (21 a 10 il parziale in favore della squadra di coach Castellani) e di una terza frazione praticamente perfetta (22 a 10). In mezzo, nel secondo periodo, il forcing dei padroni di casa (25 a 16 in loro favore) che lascia alla Luì porte solo due punti di margine all’intervallo (37 a 35). Ma è proprio nel terzo quarto che i recanatesi operano il break, chiudendo il tempo avanti di 14 lunghezze (59 a 45), vantaggio che si allarga nell’ultima frazione fino a sfiorare i 20 punti. Nel finale, Montemarciano riesce solo a ridurre leggermente lo scarto. Una prestazione autoritaria e convincente, ottenuta su un campo difficile e al cospetto di una squadra costruita per tentare il salto di categoria: ancora una volta, una prestazione di squadra. Nonostante le assenze (Magrini ancora fuori e Cingolani a referto solo per completare la lista), la Luì Porte, che recuperava Barontini (buona prova la sua, nonostante risenta ancora delle due settimane di stop), si è dimostrata molto compatta e fredda nei momenti decisivi, una squadra appunto, una prova d’orchestra con un grande solista: maiuscola serata di Andrea Mosca, 31 punti, 39 di valutazione in altrettanti minuti di impiego, 16 su 18 ai tiri liberi e 8 recuperi. Poi Manoni con 17 punti, 9 rimbalzi e 22 di valutazione, Nardi con 12 punti, 8 rimbalzi e 15 di valutazione, la regia di Barontini, condita da una tripla nel finale che ha spento le velleità di recupero degli avversari, il sacrificio di Pieralisi in difesa sui migliori attaccanti locali, il lavoro di Sorrenti che, pur limitato dai falli, è stato prezioso nel finale per mantenere il vantaggio. Importanti anche Attili e il giovane Luna nelle rotazioni del quintetto, senza cali di ritmo e tensione. Con questo successo, la Luì Porte chiude il girone di andata con 9 vittorie e 2 sconfitte, al secondo posto dietro solo la corazzata Ascoli Towers. Non c’è però tempo neppure di rallegrarsi: giovedì prossimo (8 dicembre) si torna in campo per l’unico turno infrasettimanale. Inizia subito il girone di ritorno: ospite di turno, il fanalino di coda Deruta, contando che la lezione della settimana scorsa con San Benedetto sia servita. Palla a due alle ore 18.30 al Palacingolani, sperando i un buon afflusso di pubblico.

il tabellino:
UPR Montemarciano: Ulissi, Domesi 21, Paolinelli, Peloni 4, Bianchella 2, Gara, Mosca 12, Vici 9, Bartoli 11, Petrina 10 (All.re Alessandro Valli).
Luì Porte Recanati: Mosca 31, Nardi 12, Attili 2, Barontini 9, Mordini, Pieralisi 7, Sorrenti 3, Manoni 17, Luna, Cingolani (All.re Roberto Castellani).
Arbitri: Borri – Paglialunga.
Parziali: 10 – 21; 25 – 16; 10 – 22; 24 – 22.
Usciti per 5 falli: Vici, Petrina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X