San Severino: la Provincia
approva la variante “Glorioso”

Si tratta di una nuova bretella stradale, che porterà la strada provinciale 502 “di Cingoli” ad innestarsi sulla strada 361 “Septempedana” in un punto più ad est rispetto all’attuale
- caricamento letture

GlooriosoLa Giunta provinciale di Macerata ha approvato nelle seduta di oggi il progetto definitivo della “Variante del Glorioso”. Si tratta di una nuova bretella stradale, che istituendo una zona di rispetto del Santuario della Madonna del Glorioso, alla periferia nord di San Severino Marche, porterà la strada provinciale 502 “di Cingoli” ad innestarsi sulla strada 361 “Septempedana” in un punto più ad est rispetto all’attuale, poco oltre l’ospedale civile.

La “variante” stradale, finalizzata ad allontanare il traffico veicolare dal monumentale Santuario, figurava nell’intesa istituzionale di programma Governo-Regione Marche per il “post-terremoto”. A quel tempo la strada 502 era di proprietà dell’Anas, così come era statale la strada361. Aseguito della provincializzazione della predette arterie,la Provincia, in accordo con il Comune di San Severino si è accollata l’onere della progettazione, modificando radicalmente la prima ipotesi di tracciato che prevedeva una “triangolazione” della variante, la quale aggirava l’area di rispetto del Santuario. Su quella ipotesi si erano espressi negativamente anche associazioni economiche e ambientaliste, nonché comitati di cittadini e lo stesso Comune aveva ovviato con una soluzione più lineale.

“Dopo tanti incontri e valutazioni con il Comune di San Severino, siamo giunti – ha dichiarato il presidente della Provincia, Antonio Pettinari – ad appianare un problema annoso, trovando una soluzione tecnica poco ‘invasiva’, idonea sia allo scopo principale di bypassare il Santuario del Glorioso, sia a migliorare qualità e sicurezza della viabilità; in particolare togliere una notevole mole traffico dalla zona residenziale del quartiere e decongestionare l’attuale incrocio tra le strade 502 e361 inprossimità dell’ospedale civile, dove un sondaggio ha permesso di appurare che in una sola ora di punta transitano mediamente 1.300 veicoli nelle varie direzioni ed in entrambi i sensi di marcia”.

Il progetto oggi approvato dalla Giunta provinciale è stato predisposto da un gruppo di tecnici del settore viabilità della Provincia (gli ingegneri Piero e Carlo Casucci, con la collaborazione dell’ing. Giuseppe Mundo, del geologo Pasquale Queto e la supervisione ed il coordinamento del dirigente, ing. Alessandro Mecozzi) e prevede un tratto quasi rettilineo e longitudinale che dall’attuale strada 502, una volta superata la frazione Cesolo, per chi proviene da Cingoli, in prossimità del Santuario devia sulla sinistra lasciando a destra l’intero quartiere del Glorioso, i capannoni industriali di una nota azienda di marmi e anche il complesso ospedaliero, per innestarsi sulla strada 361 circa300 metripiù a valle dell’attuale incrocio con la viabilità urbana del quartiere Septempeda.

L’intervento complessivo, che comporterà un investimento di circa 3 milioni e 800 mila euro, si compone di una variante vera e propria lunga circa un chilometro, di un nuovo innesto per la strada comunale a servizio della frazione Granali e di una bretella di collegamento di 290 metritra la variante e la vecchia strada a servizio del quartiere residenziale del Glorioso e delle attività produttive e commerciali della zona.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X