“Macerata non è più una città sicura”
Guzzini (Pdl) incalza l’amministrazione

Il consigliere ha presentato un'interpellanza che sarà discussa nel prossimo consiglio
- caricamento letture
guzzini-marco

Marco Guzzini

Da Marco Guzzini, consigliere comunale del Pdl, riceviamo:
«La sicurezza cittadina ed il decoro urbano meritano piu’ attenzione. In occasione del prossimo Consiglio comunale ho presentato un interpellanza al Sindaco Carancini sul tema sicurezza.
I numerosi furti alle abitazioni, in città e nelle frazioni, e i deplorevoli atti di vandalismo urbano che si sono susseguiti in questi ultimi mesi conducono ad una netta conclusione: Macerata non è più la città sicura di un tempo.
Lo dicono i fatti. Lo testimoniano gli stessi cittadini maceratesi che sono ormai giunti al limite della sopportazione. In pericolo, infatti, oltre la quiete pubblica si trova il decoro urbano delle nostre vie e dei nostri quartieri.
Nel corso dell’anno ho più volte sollecitato sul tema sicurezza. Insieme ai colleghi consiglieri dei gruppi di opposizione avevamo formulato richieste precise:
– installazione in vari punti del centro storico e della città di impianti di videosorveglianza ( in linea con quanto detto dallo stesso sindaco Carancini varie volte sull’argomento);
– convocazione di una commissione speciale sulla sicurezza cittadina e sul decoro urbano ( forti della presenza in Consiglio comunale di appartenenti alla Forze dell’ ordine ed in sinergia con le istituzioni preposte alla sicurezza).
L’amministrazione rispose con un netto no alle nostre richieste, dicendoci che si stava lavorando ad un grande piano sulla sicurezza e sul decoro urbano che avrebbe visto il coinvolgimento delle Forze dell’ ordine, dei cittadini, dei commercianti, degli istituti scolastici e di esperti in materia. Ne abbiamo parlato a gennaio. Siamo a settembre e ancora attendiamo un pronunciamento da parte della giunta su tale argomento. Passaggi importanti e decisivi per la vita dei cittadini maceratesi si perdono nella burocrazia e nel dimenticatoio della politica.
Oggi assistiamo a monumenti distrutti, furti nei bar e nelle abitazioni, bagni pubblici ridotti in uno stato di degrado assoluto, colonne di monumenti usate come bacheche di libera affissione, muri imbrattati, autoveicoli danneggiati, giardini abbandonati e sporchi.
L’elenco del degrado è purtroppo lungo ma corrispondente alla realtà che residenti e commercianti vivono quotidianamente.
In questi ultimi giorni il comitato proviniciale per l’ordine e la sicurezza pubblica si è più volte riunito congiuntamente ai rappresentanti degli enti locali. E’ stata convocata una giunta straordinaria sul tema sicurezza nel territorio comunale. Che cosa è stato deciso? Quali misure si intendono adottare per porre contrasto e rimedio a tale problematica? Il sindaco Carancini è chiamato a dare una risposta».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X