Naturino finalmente vincente
Contro Roncade termina 87-83

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

DSCN5186-300x225È finito il sortilegio. La Naturino suda le proverbiali sette camicie per avere la meglio della Texa Roncade (87-83 dopo un tempo supplementare) e finalmente cancella lo 0 in classifica. Una partita dalle mille emozioni, che i ragazzi di coach Cervellini hanno voluto vincere con tanta grinta, nonostante un Carniato da 29 punti con 5/6 da tre punti e delle percentuali dal campo in generale decisamente superiori degli ospiti (48% contro il 39% della Virtus). Partenza bruciante della Naturino, che perde momentaneamente Cernivani (un fortuito colpo alla testa che lo terrà fuori per quasi tutto il primo tempo) dopo appena 6” ma che ha il sangue negli occhi. Capitan Tessitore suona la carica con 7 punti, lo segue Temperini con altri 5 e dopo 4 minuti la Virtus è già a +12 (14-2). Roncade non si scompone e alza il ritmo con la zone-press che Carniato premia infilando 8 punti in un amen (14-10 al 6’). Dopo le fiammate iniziali, le acque si calmano e Civitanova mantiene il comando delle operazioni per tutto il primo periodo, che si chiude sul 24-17. Il secondo quarto inizia con la Naturino a spingersi fino al +10 (29-19), prima di subire un break di 0-12 tamponato solo da 2 tiri liberi di Baldoni (31-31 al 16’). Anche Cervellini si gioca la carta della zone-press per rialzare l’intensità della difesa, ma Carniato è in serata di grazia. L’ala veneta tocca quota 15 punti al 18° minuto e la Texa, dopo un fallo tecnico comminato alla panchina civitanovese, si ritrova per la prima volta avanti, schizzando fino al +7 (35-42). Due tiri liberi di Cernivani fissano il punteggio di metà gara sul 37-42. La partita si fa nervosa, le due squadre sbagliano molto da ambo i lati del campo ed il punteggio resta bloccato per oltre 3 minuti. Ci pensa il solito Carniato a scuotere la gara con altre due triple, che propiziano l’allungo della Texa (45-55 a fine terzo periodo) su una Naturino che, come nelle ultime uscite, pare già alle corde. Tessitore e compagni stringono i denti nonostante le rotazioni esigue, tornano a mordere in difesa e in 5 minuti confezionano un parziale di 18-7 che, sulla tripla di Temperini, vale il controsorpasso che fa esplodere il PalaRisorgimento (63-62). I minuti finali sono entusiasmanti, con le difese ad allungarsi a tutto campo e gli attacchi a confrontarsi a suon di triple. Il momento che potrebbe decidere il match arriva a 1’27” dalla sirena: Delle Monache commette il quinto fallo, protesta vivacemente nei confronti degli arbitri e viene espulso. 4 tiri liberi e possesso palla Virtus. 2/2 di Baldoni, 0/2 di Cernivani, sull’azione seguente fallo subito da Frascione che fa segna entrambi i liberi e lancia la Virtus a +4 (77-73 a 1’ dalla sirena). A 52” da fine partita, i fischietti comminano un antisportivo dubbio a Frascione. 2/2 del solito Carniato, che poi si va a prendere un altro fallo poco limpido da Frascione per un altro giro in lunetta. Nuovo 2/2 (77-77) ed ultima palla in mano a Temperini con 22” da giocare. Il play-guardia veregrense, come a Fossombrone, tenta la tripla per la vittoria, che però non vede nemmeno il ferro. È overtime. Nel supplementare si decide tutto nell’ultimo minuto e mezzo. Carniato riporta Roncade avanti con un viaggio in lunetta (80-81), ma la beffa si consuma subito dopo: contatto tra Temperini e Capelli, la guardia virtussina realizza, l’arbitro fischia ma per la coppia è sfondamento. È anche il quinto fallo per Temperini. Visentin allunga per Roncade (80-83 a 50”) e la gara sembra prendere la via del Veneto. Cernivani piazza la tripla del pari a 33” dalla sirena (83-83) poi De Falco prima ruba la palla, poi inventa un assist al bacio per Foresi, che deve solo insaccare da pochi centimetri per il canestro decisivo a 7” dalla sirena. Gli ospiti pasticciano sulla rimessa ed i due tiri liberi finali di Cernivani fissano il punteggio sull’87-83 finale, per l’urlo liberatorio di tutto il palas. L’incantesimo è spezzato, sabato si va a Rovereto con rinnovata fiducia.

il tabellino:

NATURINO CIVITANOVA – TEXA RONCADE

NATURINO: Caldarelli 6, Cernivani 19, Tessitore 7, Baldoni 22, Frascione 12, Ferraro, Foresi 2, Squadroni ne, Temperini 17, De Falco 2.
TEXA: Visentin 10, Menegon 8, Barbato, Carniato 29, Pascon 8, Delle Monache 2, Vettori 3, Davanzo 4, Lorenzetto 11, Capelli 8.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X