La Civitanovese si morde i gomiti
Reti bianche con il Real Rimini

SERIE D - La truppa di Cornacchini sciupa l'occasione di volare in vetta alla classifica. I romagnoli, 0 gol fatti e 25 subìti nelle prime sei partite, escono clamorosamente imbattuti dal Polisportivo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

buonaventura-alex

di Federico Bettucci

Clamoroso a Civitanova Marche. Civitanovese-Real Rimini termina con il punteggio di 0-0. I rossoblù vengono fermati sul pari a reti bianche dall’ultimissima della classe, la cenerentola del campionato, 25 gol incassati nelle prime 6 giornate del torneo (addirittura più di 4 a match, un’esagerazione) e attacco, più che peggiore, praticamente nullo: zero centri in 7 partite, compresa quella odierna. I due punti persi oggi dai ragazzi di Cornacchini, c’è da starne certi, peseranno come un macigno a fine stagione. Con i tre in palio oggi interamente conquistati, sarebbero stati primi insieme al Teramo. Incredibile l’occasione sciupata dalla Civitanovese, che tra le mura amiche non riesce a prevalere in un incontro il cui pronostico era a dir poco scontato. Si pone inevitabilmente anche il quesito su quanto sia pungente il reparto offensivo dei rivieraschi: sono solo 9 i gol messi a segno in 7 partite, pochi, troppo pochi se paragonati ai 18 del Teramo capolista, ai 16 della Vis Pesaro e ai 13 dell’Ancona. Proprio queste ultime due squadre sorpassano al termine della maledetta domenica la Civitanovese, che scivola dal secondo al quarto posto in graduatoria. Le occasioni della gara sono state tutte di stampo rossoblù, un vero e proprio monologo della truppa di Cornacchini, con gli ospiti a cercare di arginare le avanzate nemiche, sperando di tornare a casa con un passivo non troppo severo e sognando magari di strappare il punto. Come poi è accaduto. La Civitanovese può recriminare per un episodio dubbio: al 18’ del primo tempo verticalizzazione di Paganotto per Spinaci, il quale poi serve Trillini che batte il portiere avversario Falcetelli e segna. Sarebbe l’1-0, sarebbe l’inizio di una gara tutta in discesa per i locali, ma la terna decide che è fuorigioco. A dir poco dubbio. Le scuse per il passo falso si esauriscono qui, anche perché i rossoblù hanno ancora 72 minuti per andare in rete, ma non ci riescono. L’elenco delle occasioni da gol della Civitanovese nell’arco di tutta la cofuori-giocontesa odierna è lunghissimo. Al 6’ colpo di testa di Bolzan deviato da un difensore romagnolo sugli sviluppi di un angolo. Al 19’ conclusione debole e di facile lettura per l’estremo difensore avversario di Buonaventura. Al 25’ conclusione a giro da fuori area di De Vincenziis che finisce alta sopra l’incrocio dei pali. Alla mezz’ora di gioco spara Trillini da distanza siderale, ma il tiro è alto e il Real Rimini si salva di nuovo. A pochi giri di lancette dall’intervallo azione fotocopia di De Vincenziis, con esito identico al precedente. Nella ripresa Cornacchini si gioca la carta Traini (al posto di De Vincenziis), ma anche questa mossa non sortirà gli effetti agognati. Al 10’ è il nuovo entrato a colpire di testa, ma la sfera finisce alta sopra la traversa. Poco dopo punizione centrale di Buonaventura, che ci riprova una decina di minuti più tardi, spedendo fuori di poco. Al 35’ ci prova Trillini, ma di testa indirizza alto. L’ultima chance per la Civitanovese è una punizione di Bolzan che non centra lo specchio. Purtroppo per i rossoblù, nel calcio conta segnare. Lo 0-0 di oggi è amarissimo.

Il tabellino:

CIVITANOVESE: Hrivnak, Castracani, Sbaraglia, Marci, Bolzan, Paganotto (25’st Rachini), De Vincenziis (6’st Traini), Trillini, Spinaci, Buonaventura (34’st Filiaggi), Fabi Cannella. A disposizione: Giacomozzi, Iacopini, Traoré, Natalini. Allenatore: Cornacchini.

REAL RIMINI: Falcetelli, Gambini (43’st Colonna), Cenciarini, Ferrani, Barbato, Camillini, Aissaoui, Rocco (27’st Fazi), Donzelli (41’st Sbrega), Famiano, Pedalino. A disposizione: Vasku, Hysa, Dragoni, Zandoli. Allenatore: Evangelista.

Arbitro: Sassanelli di Bari (Pignatelli di Taranto e Cipressa di Lecce).

Note: Ammoniti Fabi Cannella (C), Cenciarini (R), Marci (C), Pedalino (R), Camillini (R). Espulso: Aissaoui (R) al 48’st. Recupero: 0’pt, 7’st.

Foto di Roberto Vives

traini.   traini   traini-   trillini



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X