I parlamentari maceratesi
finiscono nel mirino de “Le Iene”

Eraldo Isidori (Lega Nord) e Filippo Saltamartini (Pdl) sono stati intervistati fuori dal palazzo di Montecitorio
- caricamento letture

saltamartini  “Le Iene” non risparmiano i parlamentari di casa nostra. In una puntata andata in onda qualche giorno fa, gli inviati della nota trasmissione televisiva di intrattenimento, hanno preso di mira  Montecitorio e sotto i loro artigli sono passati, in contesti diversi  sia Filippo Saltamartini, sindaco di Cingoli e senatore del Pdl che Eraldo Isidori di Lega Nord.
“Il duro lavoro del parlamentare” è il titolo della raccolta di interviste tra le quali si trova anche quella fatta a Saltamartini. La provocazione dell’intervistatore è volta a dimostrare che in Parlamento si lavora poco. Per dimostrarlo la iena Sabrina Nobile ha passato tre giorni davanti al palazzo di Montecitorio dove i parlamentari non si sono visti dal venerdì al martedì. Al loro ritorno ha quindi chiesto indicazioni su cosa fanno nel week end. Alla domanda Saltamartini ha risposto in maniera tutt’altro che scherzosa: «Sarebbe interessante approfondire queste discussioni con dati alla mano con i quali siamo in grado di informare meglio tutti» ha detto e dalla sua dichiarazione la iena ha preso spunto per raccogliere dati oggettivi. (guarda il video).

isidori_ieneEraldo Isidori, invece, è stato chiamato in causa da  Rosario Rosanova che si è posto l’obiettivo di verificare chi è il leader nazionale più carismatico, sottoponendo all’attenzione  dei parlamentari affermazioni dei loro riferimenti politici per poi registrare se queste venissero comunque accettate o meno. «Bossi ha detto che vuole far votare anche gli immigrati» ha annunciato la iena a Isidori. «Sarei contrario – ha affermato deciso l’onorevole leghista – gli immigrati sono più di sinistra» (guarda il video).

a. p.

 

 

 

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X