Spacciavano eroina a Civitanova
In manette due pakistani

Scoperti dai carabinieri di quartiere
- caricamento letture

arresto-pakistani-008-1-225x300Prosegue senza tregua la lotta delle forze dell’ordine allo spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri sera sono finiti in manette due cittadini pakistani trovati in possesso di circa 22 grammi di eroina. L’operazione è stata messa a segno dai carabinieri di Civitanova nel territorio di Potenza Picena. A far partire le indagini sono state le segnalazioni di alcuni cittadini del centro di Civitanova ai carabinieri di Quartiere sulla presenza costante di spacciatori nella zona. Si trattava di indicazioni precise di tossicodipendenti, piuttosto conosciuti in città, che facevano spola fra la ciclabile e il ponte castellaro. Uno scenario che già un paio di settimane fà aveva portato all’arresto di due spacciatori in scooter che avevano provato a sfuggire al controllo, dopo un  semaforo passato col rosso, alla gazzella del radiomobile.

Ieri pomeriggio sono iniziate le attività di osservazione con i carabinieri in borghese che si sono mimetizzati fra alcuni barboni e senza tetto che frequentano la Caritas civitanovese fra i quali erano stati riconosciuti molti dei tossicodipendenti segnalati. Sono scattati alcuni pedinamenti e, dopo il controllo di un assuntore, sono stati  individuati e bloccati i pusher: due pakistani, fermati nel territorio di Potenza Picena con addosso diverse dosi di eroina. Dovevano raggiungere Civitanova e addosso avevano 4 sacchetti di eroina da ripartire in dosi che, al bilancino di precisione, pesavano  complessivamente 22 grammi. Sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e associati in serata alla casa circondariale di Ancona a disposizione del magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Macerata, dottor Rastrelli.

Questa ennesima operazione antidroga odierna consolida il rapporto di collaborazione fra i civitanovesi e i due carabinieri di quartiere, gli appuntati scelti Rocco De Giovanni e Antonio Morelli. La loro costante presenza quotidiana per le vie del centro,  instancabilmente dal maggio del 2004, costituisce ormai, per molti civitanovesi un punto di riferimento ed un volto familiare a cui poter segnalare reati e da cui poter ricevere assistenza, consigli e suggerimenti.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X