Recanatese a Canistro senza Chicco
Tra gli abruzzesi occhio a De Lucia

SERIE D - Curiosità: i leopardiani giocheranno contro una formazione che in campionato ha sempre pareggiato nelle quattro uscite stagionali
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
RECANATESE-MIGLIANICO-del-4-Settembre-2011-1-0-Rete-di-Chicco-300x225

Chicco in gol contro il Miglianico

di Mauro Nardi

La Recanatese sta preparando la seconda trasferta consecutiva in terra abruzzese. Dopo il buon punto raccolto contro il San Nicolò, la truppa di Omiccioli è infatti proiettata alla sfida con il Luco Canistro nella quinta giornata del girone F della serie D. Incontro che si preannuncia particolarmente ostico anche a causa di qualche possibile assenza in casa giallo – rossa: Chicco, uscito dopo appena venti minuti di gioco nel corso dell’ultima gara di campionato, non sarà della gara. L’ariete si è sottoposto a risonanza magnetica al ginocchio per valutare l’entità dell’infortunio, ma le percentuali di vederlo in campo sono bassissime. “Purtroppo ha avuto un acutizzarsi di un problema che si portava dietro già da qualche settimana – dice il ds leopardiano Daniele Gianfelici – a questo punto non resta che attendere l’esito delle analisi per stabilire quando potrà ritornare a lavorare con la squadra. Per la sfida in abruzzo sono da valutare anche le condizioni di Zannini mentre non potremo contare sull’under Saliji alle prese con un risentimento muscolare. A Canistro comunque sia ci attende una partita non facile”. Quattro segni x in altrettanti incontri per gli abruzzesi, anche se i giallo – rossi sul loro campo vantano una discreta tradizione costituita da due pareggi e un successo ottenuto nella scorsa stagione. Un exploit targato Voinea e che coincise con l’avvento in panchina di Omiccioli. “Gli avversari vorranno raccogliere il primo successo ma noi siamo intenzionati a confermare quanto di buono dimostrato domenica a Teramo – continua il ds della Recanatese – vogliamo mantenere la nostra imbattibilità esterna anche se avremo di fronte una squadra molto ostica che sfrutta le ristrette dimensioni del campo. Un arma in piu’ a loro favore alla quale dovremo prestare molta attenzione. La stessa che servirà per contrastare la punta De Lucia che si presenta molto pericolosa”. Alla trasferta non prenderà parte neanche Vincenzo Commitante, il quale sta comunque viaggiando verso il pieno recupero dopo il lungo stop che lo ha tenuto fermo in questo primo scorcio di campionato. Il difensore, che si è infortunato lo scorso agosto durante l’amichevole con l’Elpidiense Cascinare, sabato riassaggerà il rettangolo di gioco indossando la casacca della juniores che al “Nicola Tubaldi” affronta l’Isernia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X