Caldarola, mister Mora è cauto:
“Prima la salvezza, poi chissà…”

PRIMA CATEGORIA - Il trainer biancorosso soddisfatto del pari ottenuto contro la capolista Fiuminata
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Caldarola-Calcio

La formazione del Caldarola al completo

di Sara Santacchi

È una squadra soddisfatta il Caldarola Calcio, neopromossa del campionato di Prima categoria, del girone C, dopo la partita contro la capolista Fiuminata. La matricola bianco-rossa, infatti, è riuscita a mettere in difficoltà una delle favorite del torneo andando in vantaggio e facendosi recuperare all’ultimo minuto di recupero, portando a casa, comunque, un punto che non disprezza affatto. Mister Mora, orgoglioso dei suoi ragazzi, si è prestato a rispondere a qualche domanda, a poche ore di distanza dall’ottima prestazione.

Mister, come commenta la partita appena giocata?
“Non posso dirmi scontento. Sapevamo già alla vigilia che questa sarebbe stata una partita difficile sulla carta. L’abbiamo affrontata con lo spirito giusto partendo bene fin dal primo minuto, a differenza degli altri incontri in cui abbiamo iniziato sempre con il freno tirato. Siamo andati sotto di un gol per errore nostro, ma poi, anche se la partita per noi era in salita abbiamo tirato fuori gli artigli e stavamo per vincere”.

Il Fiuminata è una squadra forte, in effetti, ma anche il Caldarola si è saputo difendere bene, come vi siete preparati per affrontare la partita?
“Beh, partite facili non esistono e stando da diversi anni nel calcio, sappiamo che tutte le partite possono essere abbordabili o meno. In questa gara, in particolare, ci siamo prepararti con un forte lavoro di testa. Abbiamo cercato di lavorare sulle carenze dell’avversario e direi che abbiamo avuto un buon risultato. Siamo anche riusciti a sconfiggere l’imbattibilità del portiere fiuminatese Ruggeri con due gol”.

Il Caldarola è una neopromossa in Prima categoria, quali obiettivi si prefigge per questa stagione?
“L’anno scorso ci eravamo prefissati di passare in Prima entro due anni. Ce l’abbiamo fatta in un anno quindi quest’anno dobbiamo cercare di fare bene e arrivare più in alto possibile. Sono fiducioso in questa squadra che stiamo amalgamando e i ragazzi sono molto volenterosi. Ecco, il primo obiettivo è rimanere in Prima e poi, se riusciremo ad accedere alla griglia dei play-off, chissà…”.

Mora, 3 partite e 3 pareggi, forse la squadra soffre un po’ solo nel portare a casa i tre punti?
“La squadra è partita sempre da una situazione di sfavore e siamo sempre riusciti a recuperare il risultato. Di 5 gol subìti, 3 erano su calcio piazzato. Diciamo che dobbiamo focalizzare il nostro lavoro molto sulla difesa. Abbiamo l’attacco quasi migliore del campionato, quindi ora dobbiamo concentrarci sulla parte difensiva per evitare di prendere gol con troppa facilità”.

Nella prossima gara contro la Settembrina, andrete a cecare la prima vittoria della stagione?
“Noi stiamo cercando da sempre la vittoria, fin dal pre-campionato. È andata così finora, però anche la prossima è una partita contro una squadra insidiosa e abituata a giocare, come noi, sul campo sintetico. Cercherò di inculcare nella testa dei miei ragazzi che sarà una partita da combattere, come se andassimo a giocare contro la prima della classe, poi certo, spero che sia la volta buona”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X