Trillini: “Capisco l’astio
tra Macerata e Civitanova,
le critiche ci possono stare”

Il giovane centrocampista ex Maceratese domenica ha segnato il primo gol con la maglia della Civitanovese ed è stato preso di mira dai commenti di alcuni tifosi biancorossi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
trillinimassimiliano-3

Massimiliano Trillini

di Laura Barbato

Dopo la prima vittoria in campionato, i ragazzi di Cornacchini riprendono ad allenarsi in vista della gara casalinga di domenica contro l’Isernia. La vittoria allo scadere, in quel di Atessa, ha dato molto morale ai rossoblu che hanno così ottenuto il terzo risultato utile consecutivo e salgono a quota 5 punti. La Civitanovese con entusiasmo e fiducia è già proiettata in avanti. Il prossimo match di scena al Polisportivo, vedrà i rossoblu scontrarsi con la formazione di mister Cappellacci reduce da un pari a reti inviolate con l’Angolana. Sulla carta l’incontro non dovrebbe essere dei più proibitivi ma una cosa è certa se la Civitanovese giocherà con lo stesso carattere dimostrato domenica non sarà semplice per i molisani,di questo e non solo è convinto Massimiliano Trillini.

Trillini, un suo gol allo scadere regala la prima vittoria in campionato…
“Sono molto contento soprattutto per la squadra perché ci serviva proprio questa prima vittoria”.

Le hanno dato fastidio i commenti dei tifosi maceratesi, riguardo il suo gol (leggi l’articolo)?
“Sappiamo l’astio che c’è tra Macerata e Civitanova le critiche ci stanno anche se alcune sono state un po’ pesanti ma capisco la delusione di qualche tifoso che non ha accettato il mio arrivo a Civitanova”.

Per i primi 10 minuti ad Atessa avete subito e solo dopo è arrivata una reazione. Come mai questo blackout iniziale?
“Abbiamo incontrato una squadra ben organizzata nel suo campo e che ha preparato bene la partita sinceramente per come hanno giocato non meritavano la sconfitta, ma noi siamo stati bravi a crederci fino alla fine”.

In due partite di campionato tre espulsioni. Perché?
“Siamo una squadra grintosa, forte agonisticamente ma non una squadra fallosa. Le due espulsioni in questo avvio di campionato sono solo episodi che nel corso del torneo ci possono stare”.

Il prossimo impegno è in casa contro l’Isernia, che partita vi aspetta?
“Domenica vogliamo i tre punti per proseguire in questa direzione. Isernia è una buona squadra che verrà a Civitanova per fare risultato, non sarà semplice”.

Dopo 3 giornate di campionato, guardando anche alle altre squadre, secondo lei c’è stata qualche sorpresa?
“Forse la sorpresa è stata l’Ancona. Ad inizio campionato era la squadra da battere e invece in questo avvio di stagione ha perso contro la Sambenedettese domenica scorsa e in Coppa Italia con noi, questo dimostra che è un campionato aperto e nessuno può stare tranquillo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X