Verso Civitanovese-Ancona
Mandorino: “Sono sicuro,
metteremo in difficoltà i dorici”

SERIE D
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
mandorinostefano1

Il centrocampista della Civitanovese Stefano Mandorino

di Laura Barbato

Dopo la bella prestazione in quel di Teramo, la Civitanovese volta pagina e si prepara ad affrontare il prossimo avversario: l’Ancona. Un doppio impegno per Buonaventura e compagni che inizierà sabato alle 15 al Polisportivo quando esordiranno in campionato davanti al proprio pubblico. Si replicherà mercoledì sera alle 20.30, sempre a Civitanova, per il secondo turno di Coppa Italia di serie D. In questo avvio di stagione i ragazzi di mister Favo hanno ottenuto ottimi risultati, impressionando parecchio (6-0 in Coppa Italia contro la Jesina e 5-2 nella prima di campionato all’Angolana); per i rossoblu sarà un bel banco di prova. Abbiamo sentito uno dei pilastri della squadra di Cornacchini, Stefano Mndorino, che è sicurissimo che alla lunga l’unità di questo gruppo farà la differenza.

Mandorino, la partita di Teramo è  stata definita da mister Cornacchini “un’occasione persa” è d’accordo?
“Sono d’accordo con il mister, perché abbiamo tenuto bene il campo ed oltre ad essere in vantaggio di un gol avevamo anche l’uomo in più. Potevamo sfruttare meglio quella situazione. L’espulsione di Traore in questo senso è stata determinante”.

L’espulsione futile di Traore non dimostra che questa squadra viene a mancare nei momenti difficili?
“L’espulsione denuncia l’inesperienza del ragazzo che è giovane e per questo si è fatto sfuggire la situazione di mano”.

E adesso un doppio difficilissimo impegno contro l’Ancona, come la vede?
“Sarà tosta. E’ un’ ottima squadra, basti pensare che in tre partite disputate ha fatto 14 gol e ne ha subiti solo 2. Noi però stiamo lavorando bene, siamo un gruppo unito e  abbiamo i mezzi per metterli in difficoltà”.

La partita è stata anticipata a sabato, per il concomitante arrivo del papa nel capoluogo, ne risentirà la cornice di pubblico?
“Purtroppo si perché molte persone lavoreranno, però il settore ospiti sarà chiuso e questo andrà sicuramente a nostro vantaggio”.

Nel corso della presentazione della squadra, il mister scherzando ha detto “spero di rimanere fino ad ottobre” in considerazione del difficile avvio di campionato. In queste “famose” prime cinque giornate si deciderà il ruolo della Civitanovese in campionato?
“Assolutamente no. Il campionato è lungo e siamo solo all’inizio. Lo abbiamo visto l’anno scorso con Teramo sempre in testa per poi perdersi alla fine. Siamo un ottimo gruppo, se uniti possiamo rientrare in quel lotto di squadre che combatterà per la parte alta della classifica”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X