Finale amaro per il Corridonia
Il Montegranaro impatta con Castellano

ECCELLENZA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Paolo-Siroti-alla-sua-prima-stagione-a-Corridonia

Il difensore del Corridonia Paolo Siroti

di Enrico Scoppa

La prima di campionato ha proposto al Martini una sfida dal sapore antico: Corridonia-Montegranaro ma con tante cosa da dire in chiave moderna. La prima in ordine di tempo il debutto sulla panca del Montegranaro di Renzo Morreale alla sua prima esperienza alla guida di una squadra di Eccellenza. Il tecnico civitanovese è indicato tra i più promettenti in circolazione. Dalle giovanili del Tolentino, breve apparizione in prima squadra cremisi, un paio di stagioni al Porto Sant’Elpidio fatte benissimo ed eccolo a Montegranaro alla corte gialloblù con l’intenzione di fare bene. Il pari ottenuto a Corridonia, forse, non soddisfa pienamente Morreale ma anche il Corridonia ha avuto le sue carte per poter far sua l’intera posta. La partita anticipata a sabato perche oggi il Martini sarà impegnato per un’altra manifestazione. Un giudizio al presente: le due squadre hanno dimostrato che dispongono di qualità e mezzi tali che dire che miglioreranno strada facendo sembra più di una certezza. Squadre giovani che dispongono di larghi margini per migliorare per salire sul podio dei protagonisti. Corridonia aspetta di poter recuperare l’intero organico che al momento soffre terribilmente la mancanza di un Bugiolacchi al meglio della condizione e di un Pomiro, German si è fermato di nuovo per infortunio, al meglio di se stesso. Corridonia sta facendo i conti con tanti, troppi infortuni che ne condizionano il rendimento in un momento in cui ci sarebbe voluto il meglio: domenica prossima ad esempio c’è il derby con la Maceratese, non è poca cosa. Non è sicuramente un bel momento ma bisogna stringere i denti ed andare avanti: questa la filosofia di mister Ciarlantini. Avvio di studio tra le due squadre che non si sono concesse davvero nulla. Dopo un buon quarto d’ora di studio le due squadre si sciolgono, pressano, provano la conclusione anche difficile. Al 19’ Lanternari, giovane di talento da seguire con attenzione, prova la conclusione in acrobazia ma non ha fortuna. Il vantaggio del Corridonia arriva al 27’  sugli sviluppi di un calcio d’angolo, è Santinelli a mettere in rete. Potrebbe raddoppiare il Corridonia al 61’ quando Tartabini veniva fermato per un presunto fuorigioco dal direttore di gara: proteste nei confronti dell’arbitro. La pressione del Montegranaro si fa vedere e sentire tanto da concretizzarsi al 78’ con Castellano che di li a poco si farà spedire sotto la doccia con largo anticipo sulla conclusione della contesa.

 

il tabellino:

CORRIDONIA ( 4-3-1-2): Carnevali 6, Tentella 6, Martinelli 6, Barucca 6, Santinelli 6.5, Siroti 6.5, Gentili 6 ( 61’ Ciucci 6), Pomiro 6.5 (84’ Bugiolacchi 6), Nerpiti 6,5, Tartabini 6.5 .A disp.: Gatti, Moschetta, Foglini,De Caro – All.: Giovanni Ciarlantini.

MONTEGRANARO ( 4-4-2): Paniccià 6, Marconi 6, Viti 6, Polenta 6.5, Comotto 6.5, Cento 6, Castellano 7, Bosoni 6, Sanda 6,5, Angelini 6,5, Lanternari 6.5 (59’t Perrillo 6). A disp.: Basso, Pierluigi, Pagliarini, Laconi, Costi, Pantanetti. All.:Renzo Morreale.

ARBITRO: Pompei di Pesaro ( Fabrizi – Illuminati).

RETI: 27’ Santinelli, 78’ Castellano.

NOTE – Spettatori 300 circa. Ammoniti. Cento, Nerpiti, Martinelli,Barucca. Espulso:85’ Castellano. Angoli:3-3. Tempi di recupero 1’ + 4’



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X