A Santa Maria Apparente spunta una nuova antenna per telefonia mobile

- caricamento letture

di Laura Boccanera

La zona Filippantò di Civitanova piace proprio agli imprenditori. Dopo il progetto per la centrale a biomasse un nuovo impianto sta per essere realizzato nella zona industriale di Santa Maria Apparente. Si tratta di una stazione radio base Wind da realizzarsi presso la stazione radio base Vodafone esistente. L’impianto praticamente permette la ricezione e ritrasmissione del segnale dei telefoni cellulari, consentendone il funzionamento. La propagazione di questi segnali avviene in bande di frequenza diverse, tra i 900 e i 2100 MHz, a seconda del sistema tecnologico utilizzato. Il progetto che è stato presentato dai procuratori delle due aziende di telefonia mobile è depositato presso il Comune di Civitanova e presso l’ufficio ambiente della provincia di Macerata per 45 giorni a partire da oggi. Durante il periodo di deposito chiunque abbia interesse a prendere visione del progetto può presentare le proprie osservazioni e memorie relative. Nell’ultimo periodo il numero di richieste di stazioni radio base in tutto il territorio nazionale è aumentato considerevolmente in relazione al crescente numero di utenti che utilizzano la telefonia mobile. Secondo uno studio condotto dall’Arpam ogni “S.R.B. serve una porzione limitata del territorio, (la cella), ed ha un gruppo di trasmittenti e riceventi, posizionate ad una altezza che va da 10 a 30 m rispetto al suolo. Per assicurare una adeguata copertura cellulare, il territorio viene suddiviso in celle di forma  esagonale e per soddisfare il numero sempre crescente di utenti si deve aumentare il numero di celle di copertura riducendo il raggio di azione di ognuna. In sostanza le S.R.B. vengono alimentate con una potenza minore, riducendo così l’irraggiamento da esse prodotto. Quindi l’intensificarsi delle stazioni radio base conduce ad una riduzione del livello di emissione di ogni singola antenna”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X