La Recanati del 1366 nel “Domatore di ragni”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Maurice-BeraudyDopo i successi del Salone Internazionale del Libro di Torino e delle feste medievali di Offagna, sarà presentato venerdì 26 agosto nella splendida cornice del Palazzo dei Governatori di Visso “Il Domatore di Ragni”, il romanzo storico ambientato nella città di Recanati del 1366 dallo scrittore Maurice Beraudy. Con il patrocinio dei comuni di Visso, di Ussita e di Castelsantangelo sul Nera e l’organizzazione della Pro Loco di Visso e della casa editrice Comunication Project alle ore 18,30 l’autore svelerà alcuni tratti dell’avvincente romanzo e dipingerà alcuni tratti del medioevo marchigiano, fonte di tre anni di approfonditi studi storici.  E proprio il fortissimo legame tra Recanati e Visso, sede di alcuni manoscritti di Giacomo Leopardi, e le fortissime radici medievali della splendida cittadina renderanno ancora più suggestiva la presentazione.

 

Breve biografia dell’autore.

Maurice Pierre Marie Béraudy, nasce ad Ancona il 3 agosto 1963 da padre francese e madre italiana. Passa gran parte della sua vita a Recanati, dove svolge anche i suoi studi, assorbendone l’atmosfera e le suggestioni umanistiche ed appassionandosi alla letteratura di tutti i generi. Dopo una parentesi come collaboratore di una rivista sportiva, decide di andare oltre scrivendo un romanzo.  Il “Domatore di Ragni” è la sua opera d’esordio.

Sinossi del romanzo.

Recanati 1366: una serie d’inesplicabili omicidi turba la vita della cittadina marchigiana. Bartolo, un giovane ed apprezzato medico, viene chiamato dal Podestà ad indagare. Si troverà coinvolto, suo malgrado, nelle oscure trame di pericolosi individui. In una ricostruzione storica verosimile, mistero, magia e sentimenti legano i protagonisti del romanzo rivelandone le anime: una ricerca della verità nelle realtà dei singoli personaggi; l’eterna lotta tra il bene ed il male raccontata passando tra le passioni, i dubbi e le certezze dell’uomo medievale che si rivela  inaspettatamente simile all’uomo moderno. In un crescendo di tensione nell’ignoto, “Il Domatore di Ragni” si svela al lettore, accompagnandolo nella suggestione scenica unica dei paesaggi recanatesi.

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X