Fano – Grosseto: si pensa
all’ipotesi pubblico – privato

- caricamento letture

C’e’ “interesse” per lo studio di fattibilita’, che prevede la costituzione di una societa’ pubblica di progetto per la realizzazione delle tratte mancanti della ‘Fano-Grosseto’. E’ quanto emerso dalla seconda riunione della commissione tecnica mista per il completamento dell’asse viario dei ‘Due Mari’, al quale hanno partecipato i rappresentanti del ministero per le Infrastrutture, dell’Anas, delle Regioni Marche, Toscana, Umbria, delle Province di Pesaro-Urbino, Perugia, Arezzo, Siena, Grosseto. Si tratterebbe di una partnership pubblico-privato, che permetterebbe ai soggetti partecipanti di valorizzare le fonti di finanziamento che l’infrastruttura genera (pedaggio e cattura di valore) per un arco temporale di gestione di 45 anni. Nel corso dell’incontro, inoltre, i rappresentanti dell’Anas hanno illustrato alcune ipotesi di modifica al tracciato, che comporterebbero una riduzione complessiva dei costi di circa 900 milioni di euro rispetto all’attuale stima di 4 miliardi.
La commissione tecnica approfondira’ le proposte e per questo ha fissato un nuovo incontro per fine settembre. (AGI)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X