Prima intervista di Guido Di Fabio
da allenatore della Maceratese

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Guido-Di-Fabio

Di Fabio sulla panchina del Lecce Primavera

di Filippo Ciccarelli

E’ stato ufficializzato solamente ieri dalla società (leggi l’articolo), ma già oggi Guido Di Fabio debutta a Macerata, rilasciando la prima intervista a Cronache Maceratesi. L’allenatore di Martinsicuro è in viaggio verso le Marche, e già da stasera prenderà un primo contatto con la squadra, visionando la formazione Juniores impegnata a Potenza Picena nella finale del “Carlini-Orselli” contro i pari età del Portorecanati.

Buongiorno signor Di Fabio,  cominciamo dall’inizio: quando è stato contattato dalla Maceratese?
“Buongiorno: il direttore Cicchi mi ha chiamato la settimana scorsa, per chiedermi la disponibilità. Lui aveva una rosa di nomi, io ero sicuramente interessato ma dovevo risolvere la mia situazione a Lecce, chiedendo le intenzioni del Lecce per l’anno prossimo. In questo momento però nella società giallorossa c’è confusione, il presidente si è dimesso e le decisioni sono concentrate su altro, quindi ho dato l’ok a Cicchi”.

Cosa l’ha spinta a scegliere Macerata?
“Mi sarebbe dispiaciuto perdere una piazza del genere: la Maceratese la conosco perché ci ho giocato molte volte contro, da avversario, e so quali sono i fasti di questa società. Poi conosco Claudio Cicchi, che è a capo dall’area tecnica ed è una persona che ho sempre stimato.  Tra l’altro la società sta facendo un programma molto interessante, tutte queste cose mi hanno fatto scegliere la Maceratese”.

Qual è la sua idea di calcio?  Ci sono dei giocatori che intende portare a Macerata e che ha chiesto al ds Cicchi?
“Io gioco in genere con il 4-4-2, ma il discorso del modulo dipende ovviamente dalle caratteristiche dei giocatori che avrò a disposizione. Con Cicchi ho avuto oggi una riunione di due ore, abbiamo parlato ovviamente di calciatori, ma sono solo ipotesi ed ovviamente non abbiamo contattato ancora nessuno. Nei prossimi giorni valuteremo insieme anche per quel che riguarda le conferme dei ragazzi già presenti. Posso però dire che Cicchi ha una lista di nomi lunghissima, ovviamente non possiamo prevedere chi vorrà venire a Macerata e chi no”.

Claudio-Cicchi

Quali sono gli obiettivi che si pone come nuovo allenatore dei biancorossi?
“Io e lo staff vogliamo riportare l’entusiasmo in questa piazza. So che quest’anno le cose sono andate male, noi vogliamo fare bene e ci buttiamo anima e corpo in questo progetto per riportare la Maceratese dove merita”.

Per concludere, cosa si porta dell’esperienza che ha fatto a Lecce, sulla panchina della Primavera?
“E’ stata un’esperienza importantissima per me, perché il lavoro con i giovani è fondamentale a qualsiasi livello, a maggior ragione in una società come la Maceratese; voglio portare molti ragazzi del vivaio in prima squadra, già da stasera avrò il primo contatto con la squadra: sarò a Potenza Picena a vedere la formazione Juniores, alla finale del torneo “Carlini-Orselli” e mi farò una primissa idea”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X