Calcio a 5, il Santa Lucia conquista
la Coppa Disciplina della serie C

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Santa-Lucia

La formazione del Santa Lucia Tolentino

In un girone della Serie C Provinciale del campionato CSI dove l’hanno fatta da padrone due compagini maceratesi, il Collebronx e l’ASD Aplos Macerata, è da segnalare anche una piccola compagine tolentinate, il Santa Lucia Calcio a 5, che al primo anno di attività è riuscita a portarsi a casa la Coppa Disciplina come squadra con meno cartellini di tutte, infatti al Santa Lucia sono stati mostrati solo 4 cartellini gialli in tutta la stagione. Magari può sembrare che non sia un grande trionfo ma per questo gruppo di amici, alcuni dei quali si sono trovati ad affrontare un campionato di calcetto per la prima volta e senza allenarsi mai durante la settimana, è stata davvero una grande soddisfazione. Sentiamo ora le impressioni del presidente-giocatore Marinangeli.

Come è nata questa idea?

“Quest’idea è nata dal volere di un quintetto di amici di poter giocare e divertirsi tutti assieme in un campionato di calcetto e devo dire che ci siamo riusciti”.

E’ stato difficile iscrivervi?

“Si, è stato parecchio difficile considerando che a pochi giorni dal termine delle iscrizioni e dei pagamenti ancora non avevamo tutta la cifra necessaria per poter iniziare. Ma proprio quando il ‘sogno’ sembrava star per svanire abbiamo trovato i fondi e di questo dobbiamo ringraziare moltissimo ed essere grati al nostro sponsor, il Mitho’s Fashion Cafè, che ha creduto in noi e ci ha dato questa possibilità”.

Com’è stato scendere in campo per la prima volta?

“Alla prima giornata, chi più chi meno, eravamo emozionati molto di nostro, poi il calendario ci ha anche messo di fronte il Collebronx, la squadra che poi ha stravinto il girone, e quindi la tensione era forte. Però poi abbiamo fatto un’ottima figura in campo e anche se siamo stati sconfitti 6-4 c’è stata grande soddisfazione perché sapevamo di avergliela in qualche modo fatta sudare”.

Poi il campionato com’è proseguito?

“Bè, alla seconda e alla terza giornata abbiamo fatto due belle vittorie in trasferta, una per 7-3 e una per 6-2, ma devo ammettere che più che farci capire le nostre potenzialità queste vittorie ci hanno fatto montare la testa e infatti poi è cominciato un periodo nero dove abbiamo avuto una serie di sconfitte dove c’era molta colpa nostra in parecchie partite perse per superficialità. Poi è subentrata anche sfiducia nei nostri mezzi e rischiavamo davvero di rovinare tutta la stagione”.

E la svolta qual è stata?

“Sicuramente la svolta è stata la trasferta di Matelica dove nonostante fossimo solo in sei giocatori siamo riusciti con una grande prova a portare a casa la vittoria. Da li si sono susseguite altre 4 vittorie inframezzate solo dalla sconfitta in casa di Collebronx e la nostra stagione ha preso una bella piega”.

Qualche rimpianto?

“Si, per l’ultima giornata contro Atletico Matelica. Se avessimo vinto quella partita avremmo concluso il campionato quarti e assieme alla Coppa Disciplina ci sarebbe stata parecchia soddisfazione. Purtroppo siamo partiti troppo tranquilli e quando ci siamo ripresi non siamo riusciti a recuperare perdendo 6-5”.

L’avversario con cui avete sofferto di più?

“Sicuramente Real Treia. Ci siamo difesi bene contro tutte e due le corazzate Collebronx e ASD Aplos Macerata sia all’andata che al ritorno, contro loro invece inspiegabilmente abbiamo preso due batoste da 14 gol ognuna e ancora non riusciamo a capire cosa ci abbia fatto sempre sbandare considerando che sono state le uniche due goleade subite”.

Santa-Lucia-Stemma

Considerazioni finali ed obiettivi futuri?

“Bè come già scritto c’è soddisfazione per la Coppa Disciplina. Oltre a questo siamo soddisfatti delle buone partite fatte nonostante non ci allenavamo mai durante la settimana, i nostri allenamenti per l’amalgama sono stati solo le partite e questo dà soddisfazione. Inoltre siamo risultati il terzo miglior attacco del girone con ben 87 gol fatti e abbiamo piazzato i nostri due giocatori di punta, Cimarelli e Sileoni, entrambi secondi in classifica marcatori con 37 gol a testa. Per l’anno prossimo l’obiettivo è sicuramente riuscire ad arrivare tra le prime due e conquistare quindi un posto in Serie B. Con un anno di esperienza in più e qualche rinforzo noi ci proviamo”.

La rosa del Santa Lucia Calcio a 5 Tolentino:

Portieri: Giacomo Del Pupo, Cristiano Bottoni.
Difensori: Roberto Bottoni, Riccardo Capenti, Lorenzo Barabucci.
Laterali: Diego Mancini, Emanuele Fineschi.
Universale: Damiano Cimarelli.
Attaccanti/Boa: Roberto Sileoni, Andrea Marinangeli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X