Pistarelli (Pdl): “Giunta Carancini
in panne sul bilancio”

- caricamento letture
consiglio_comunale_12102010_19-300x235

Fabio Pistarelli

Da Fabio Pistarelli, capogruppo del Pdl in Consiglio comunale, riceviamo:

Giunta Carancini in panne. Non sono bastati alla Amministrazione Carancini  ben tre giorni consecutivi di consiglio comunale per approvare il bilancio di previsione 2011 e l’assise cittadina è stata dovta riconvocare per altri due giorni – lunedi e martedi prossimi – . Non era mai accaduto! Le ragioni stanno nel fatto che siamo di fronte ad una proposta che non solo l’opposizione ma ampi settori della stessa maggioranza considerano negativa.

L’aumento della TARSU è l’aspetto più grave ed evidente. I nostri gruppi di opposizione, Popolo della Libertà in testa,  hanno esplicitamente dichiarato la loro netta contrarietà ad una manovra che farà pagare ai cittadini maceratesi oltre 900.000 € in più di tasse per la raccolta dei rifiuti solidi urbani – peraltro fatta in maniera insufficiente-, ma anche la stessa maggioranza ha detto che così non va, chiedendo alla Giunta di ripensarci per il 2012 e di dare la possibilità di rateizzare maggiormente gli importi fortemente aumentati.

Ci sono però  altre questioni molto negative. In primo luogo i minori trasferimenti dallo Stato e dagli altri Enti in epoca di risparmi non sono stati bilanciati da una vera strategia di medio periodo, che guardasse al contenimento delle spese inutili e alla individuazione di fonti di entrata diverse. Ad esempio sui costi della politica la Giunta Carancini ha proposto un ridicolo taglio del 5% delle indennità degli assessori che equivarrà a pochi spiccioli, peraltro già “mangiati” da consulenze ed incarichi che nei primi giorni dell’anno in corso sono già costati oltre 50.000 euro.

Quel che è grave è che sulle entrate non c’è  nulla che richiami risorse nuove, ad esempio dai fondi europei, che in altri comuni e regioni fanno invece arrivare centinaia di migliaia di euro, o dalle società partecipate, in termini di maggiore efficienza e migliore redditività dei servizi resi.

In secondo luogo il bilancio 2011 non indica investimenti e prospettive per il rilancio del comune capoluogo e la Macerata del domani: l’unica opera che si richiama è Via Mattei-Pieve che doveva partire già l’anno scorso! Le altre due o sono accennate in maniera generica (Montanello ) o rinviate al 2012 come il parcheggio di Rampa zara, atteso da decenni. Niente su Centro Fiere Villa Potenza, niente sullo svincolo di superstrada di San Claudio, per decongestionare Piediripa, o sui nodi viari urbani critici come S.Lucia o Colleverde-Collevario, niente sulle frazioni. Zero per le strutture sportive, non solo il palazzetto dello sport neppure menzionato ma neppure le strutture di base dei campi di calcio attesi, dall’Helvia Recina a Piediripa, a Collevario e Villa Potenza,  a servizio anche di altri sport. Niente per cultura e turismo, in termini di progetti di ampio respiro e di strategie.

Il PDL e tutta l’opposizione hanno in tal senso proposto specifici correttivi, aggiungendo anche altri due temi strategici ma trascurati in questo bilancio: il sociale e la sicurezza, in merito ai quali abbiamo individuato interventi molto concreti”.

Di certo non basta a modificare un Bilancio che è molto deludente e negativo come l’attuale amministrazione comunale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X