La Lube approda in semifinale
Tutto facile contro il Surgut

CHALLENGE CUP - I biancorossi vincono 3-1. Ora c'è il Patrasso
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Lube-Surgut-1-300x200

di Andrea Busiello

La Lube fa in pieno il proprio dovere e batte 3-1 il Surgut (25-20, 25-14, 24-26, 25-22) qualificandosi per la semifinale della Challenge Cup, che la vedrà opposta ai greci del Patrasso. Poco da dire sulla partita. I biancorossi si sono complicati da soli la vita andando a perdere il terzo set forse per un eccesso di sicurezza dopo averlo condotto anche 20-16. Nella Lube ai box Martino per un problema al polpaccio e nel corso del terzo set l’infortunio al ginocchio (si spera nulla di grave) di Savani che l’ha costretto a rimanere in panchina fino alla fine della gara, sostituito da Lampariello.

Lube-Surgut-2-300x200

La cronaca. Nel primo set Lube che parte subito forte sin dalle prime battute: Conte firma il 9-4, mentre Savani realizza il 14-8 ed il 20-16. Non c’è storia con la Lube che domina la scena senza patemi e così Omrcen realizza il pallone che vale il set, chiudendolo 25-20. Nel primo parziale da segnalare gli 8 palloni vincenti messi a terra da Savani. Nel secondo set i biancorossi scappano subito con l’ace di Savani che vale il 4-1; il Surgut è davvero poca cosa ed Omrcen fissa il parziale sul 16-7. Il finale di set è una passerella per i neo entrati Marchiani e Van Walle che orchestrano il punto del 21-12. La Lube si porta sul 2-0 vincendo il set 25-14 con il colpo vincente di Stankovic. Nel terzo set inizio choc per la Lube che si trova sotto 4-0 subito in avvio, prima che coach Berruto chiami il time out. Il pari arriva a quota 9 con il muro di Stankovic che firma anche il sorpasso con il suo ace che vale il 12-11. Set che sembra in discesa per i biancorossi che vanno al secondo time out tecnico sul 16-13. Un clamoroso black out rimette in piedi i modesti russi che alla fine chiudono 26-24 riaprendo la sfida. Nel 4′ set il muro di Lampariello vale il 9-7 mentre quello di Podrascanin fissa il punteggio sul 13-11. I siberiani ci credono e tornano in parità a quota 14 ma l’ace di Lampariello regala alla Lube il 19-17. I biancorossi non esprimono un grande volley ma riescono ugualmente a portare a casa il successo con il 25-22 finale e staccare così il pass per la semifinale che li vedrà opposti ai greci del Patrasso.

Lube-Surgut-3-300x200

LE PAGELLE DI LUBE-SURGUT

LAMPARIELLO: 6.5 Entra in campo per sostituire Savani e se la cava discretamente. Qualche alto e basso di troppo ma la voglia con cui gioca basta e avanza per colmare qualche lacuna tecnica.

SAVANI: 7 Fino a quando è in campo è senza dubbio uno dei migliori. C’è da dire che dinanzi non c’era una grande squadra però il suo in attacco lo ha fatto benissimo ed in ricezione meglio di tante altre volte. Speriamo che il problema al ginocchio non sia nulla di grave.

PAPARONI: 6 Non è stata una serata brillante per l’ex sciacciatore di San Severino. Chiude con il 21% di ricezione perfetta e di solito lui ci ha abituato ad altre percentuali. Una serata di pseudo riposo ci può stare.

VERMIGLIO: 7 Orchestra con qualità il gioco della Lube. Come al solito imbecca tutte le sue bocche da fuoco con precisione, senza dimenticarsi di nessuno.

MARCHIANI: 6.5 Entra nel corso del secondo set e realizza un muro. Bravo.

CONTE: 6 In ricezione chiude con un misero 12% di ricezione perfetta, mentre in attacco mette a referto il 50%. Solito discorso, deve migliorare in ricezione.

STANKOVIC: 7.5 Brillante. 8/13 in attacco, un muro e due aces. Per oggi può bastare così.

VAN WALLE: 6.5 Anche lui entra solo nel corso del secondo set e trova il modo di firmare un punto. Sempre presente.

OMRCEN: 8 Il migliore della Lube. Top scorer del match con 19 punti, si sobbarca la maggior parte degli attacchi biancorossi con Savani out. Si mette sulle spalle la squadra e l’accompagna in semifinale. Grandioso.

PODRASCANIN: 7 Come il collega di reparto chiude con un prezioso 8/13 in attacco. Troppi i tre errori al servizio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X