Morbiducci leader della Recanatese:
“Mettiamoci prima al sicuro
poi possiamo pensare in grande”

Il difensore della truppa leopardiana ha realizzato un gol decisivo a Bojano. Domenica sfida al Tubaldi contro il Trivento
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Morbiducci-Marco

Il difensore della Recanatese Marco Morbiducci

di Oreste Cecchini

La Recanatese ha sbancato anche il campo di Bojano, sono così tre le vittorie esterne con la cura Omiccioli, cinque in totale dopo il suo avvento sulla panchina giallo-rossa, in sette partite ha pareggiato una volta come pure un sola sconfitta nella sua gestione. Niente male su questa metamorfosi, ne parliamo con Marco Morbiducci, il difensore che con la sua prima rete ha praticamente spianato la strada al rotondo successo sul fanalino di coda.

Morbiducci complimenti per il goal che ha smorzato la voglia di riscatto nei molisani…
“Si grazie, fà sempre piacere segnare anche perchè alla vigilia temevamo  questa partita perchè ci poteva essere il timore di prenderla sotto gamba, ma per fortuna siamo riusciti a sbloccarla subito e grazie al mio goal per cui è ancora meglio; poi abbiamo rischiato qualcosina sulle palle inattive ma è anche vero che con più attenzione potevamo chiuderla anche prima, per avere un pò piu’ di serenità”.

Ora la Recanatese si trova a quattro punti dalla zona play-off ed a tre dalla zona play-out. A questo punto farete bene a guardare in avanti o sarà bene gurdarsi alle spalle?
“Io penso che faremo bene a metterci al sicuro e, spero il prima possibile, si potrà fare un pensierino anche in avanti. Però prima è assolutamente vietato distrarsi perchè la classifica è corta, le squadre che sono sotto sono ben organizzate vedi Trivento, Miglianico e altre. Sarà molto dura poi nel girone di ritorno è sempre piu’ difficile fare punti, quindi prima di tutto dobbiamo metterci al sicuro poi possiamo pensare a qualcos’altro”.

Domenica arriva il Trivento: uno scontro diretto…
“Trivento, Miglianico e Agnone. Ci aspettano tre gare dure che dobbiamo affrontare con il piglio giusto, ricordandoci quanto abbiamo sofferto all’andata con queste squadre, ben organizzate e che si battono con tanto agonismo, per cui dovremo essere pronti a fare battaglia come tutte le domeniche, sperando di fare piu’ punti possibile in queste tre partite”.

Ma cosa è cambiato con l’arrivo di mister Omiccioli, una media punti da primato, come è potuto avvenire tutto ciò?
“Forse nel modulo qualcosa è cambiato, prima giocavamo con tre difensori e tre in avanti ore giochiamo con quattro centrocampisti, una punta e una mezzapunta, prima abbiamo sbagliato qualche partita, poi ogni errore lo pagavamo a caro prezzo pero’ anche con Siroti-Baldoni facevamo delle belle partite, adesso c’è un po’ piu’ di serenità e forse anche ciò può aver influito. Certo non è che prima era tutto da buttare, ma qualcosa c’è stato perchè far cinque vittorie in sette partite non è una cosa semplice”.

Nelle precedenti partite avevate subito 20 reti, con Omiccioli solo 2 come si può spiegare questo cambiamento?
“Si è vero, pero’ è arrivato anche Committante che conoscevo bene per averci giocato insieme a Montecchio per cui c’era una certa intesa, poi a destra c’è Patrizi che è un bel difensore e sa spingere bene, a centrocampo riusciamo a coprire meglio e di conseguenza dietro becchiamo pochi goal sperando di continuare così. Per quanto riguarda il discorso giovani si stanno comportando benissimo”.

E del giovane Pericolo ancora in goal che ci dice?
“Io ci scherzo e gli raccomando di non montarsi la testa perchè ha delle qualità, ma oltre a lui ci sono Sbarbati, Voinea, Torregiani e Bruciapaglia che non debbono abbattersi nei momenti difficili e migliorarsi a livello di squadra”.

Come si trova a livello personale nella Recanatese?
“Io mi sono trovato bene a Recanati con i compagni, l’ambiente e con la società che non ci fà mancare nulla. Di questi tempi non è facile trovare realtà simili. Speriamo di continuare così e se possibile migliorarci sempre”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X