Befana in pericolo per i Vigili del Fuoco
e solidale per il Sindacato Silp

- caricamento letture
befana_vigili-fuoco-4-300x201

La Befana salvata dai Vigili del Fuoco

Molte le befane che ieri pomeriggio hanno invaso la città di Macerata e diversi anche i modi di festeggiare l’arrivo della vecchietta più famosa del mondo. Nella caserma del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Macerata la Befana, imprigionata in casa da un incendio, è stata liberata da impavidi vigili che l’hanno riportata a terra e hanno salvato anche i regali per i loro bambini.

La befana  del Sindacato di Polizia Silp, invece, è scesa al Teatro Lauro Rossi dove si è svolta la manifestazione “La befana insieme”, nel corso della quale la Compagnia Teatro Emporio di Cingoli ha messo in scena con la regia di  Gabriella  Verdinelli   “ Anastasia, l’ultima dei Romanov” , aperta a tutti gli appartenenti alla Polizia di Stato della Provincia di Macerata, ai loro familiari, parenti ed amici.

Befana61-300x199

La Befana del Silp

«Lo spirito che anima il Sindacato e gli organizzatori- si legge in una nota –   è quello di offrire non solo un momento di spettacolo ma anche di riflessione e solidarietà perché nel ricordare che molti bambini vivono situazioni familiari difficili , con una raccolta fondi, i presenti hanno contribuito ai progetti della Comunità “ La Goccia “ di Macerata guidata dal Presidente  Paolo Carassai che tanto opera  per garantire il diritto di ogni bambino a crescere in famiglia, promuovere la cultura dell’affido, dell’adozione e dell’ospitalità, costituire comunità familiari e una rete di famiglie per ospitare bambini in affido, offrire un supporto progettuale e professionale ai bambini e alle coppie che vivono l’affido e l’adozione.

Al termine dello spettacolo la Befana ha portato piccoli doni a tutti i bambini presenti in sala.

befana_vigili-fuoco-3-200x300 befana_vigili-fuoco-2-300x201 befana_vigili-fuoco



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X