Deborah Pantana (Pdl):
“A Macerata non c’è
un piano strategico per la cultura”

- caricamento letture
pantana

Deborah Pantana

Da Deborah Pantana, consigliere comunale del Pdl Macerata:

In questi giorni sta arrivando nelle case delle famiglie maceratesi il periodico del Comune di Macerata, il primo per questa nuova amministrazione.

Dalle poche contenute nel periodico emerge l’intervista del neo Sindaco Carancini il quale parlando di cultura afferma: “ l’amministrazione considera la cultura una priorità per Macerata… la nomina degli uomini che guideranno Macerata cultura è per dare un’interpretazione al ruolo culturale della città in modo più dinamico rispetto a quello che è stato in precedenza”… poi conclude dicendo : ”resta la volontà dell’amministrazione di un impegno significativo in grado di mantenere gli standard precedenti”.

E’ incredibile come si possa in poche righe, tra l’altro contradditorie tra loro, liquidare il rilancio di Macerata come città della cultura.

Infatti da come siamo amministrati non è un caso la notizia apparsa sui quotidiani locali di qualche giorno fa in cui Macerata veniva collocata all’ultimo posto tra le città della provincia per presenza di turisti.

Purtroppo quest’amministrazione non ha un progetto sulla città; ormai ci hanno abituati a sentire tante belle parole “convocazione degli stati generali della città” ma la verità vera è che niente viene fatto nella direzione di elaborare una strategia condivisa e integrata che permetta il raggiungimento dell’obiettivo “Macerata città della cultura”.

Macerata ha la fortuna di possedere dei pilastri per il settore culturale: l’università e l’Accademia delle Belle Arti, lo Sferisterio, il patrimonio storico-artistico e il patrimonio museale, gli artisti locali che ancora vivono e lavorano a Macerata e che grazie alla loro produzione artistica potremo porre la città in una posizione di primo piano in questo campo.

Invece di costruire un piano strategico di settore, tutto viene lasciato al caso e nessuna iniziativa è valorizzata, manca una sana ambizione che possa portare Macerata ad una espansione del settore culturale per creare anche le condizioni affinché nella nostra città s’incrementi in misura significativa gli occupati del settore cultura. Invece si parla ancora di voucher per la sussistenza, di difficoltà ad organizzare mostre ed eventi importanti per i nostri artisti locali, di uno  Sferisterio  con una stagione lirica che non ha nessuna ricaduta sul nostro territorio; siamo in assenza totale di una strategia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X