Taglio di 10 lavoratori all’Inps
Presidio di protesta a Macerata

Mobilitazione dei sindacati
- caricamento letture

inps0-300x200

Giovedì (16 dicembre) le Organizzazioni sindacali che rappresentano i lavoratori atipici di CISL, CGIL e UIL (rispettivamente FELSA, NIDIL e CPO) hanno organizzato un’iniziativa di sensibilizzazione per protestare contro il taglio dei lavoratori interinali impiegati presso l’INPS di Macerata. Dalle 8.30 alle 16.00 – si legge nella nota dei sindacati – sarà allestito un presidio con volantinaggio davanti alla sede dell’Istituto previdenziale di Macerata, in Via Dante n.8.

Dal 31 marzo 2011 infatti 10 lavoratori in somministrazione, assunti dalle Agenzie per il lavoro ed impiegati presso l’INPS, resteranno a casa in conseguenza dei tagli previsti dalla manovra estiva di correzione dei conti pubblici approvata con legge 122 del 2010.

Si tratta di una situazione che in tutta Italia coinvolge 1.800 lavoratori, la maggioranza dei quali da diversi anni sono occupati da anni nelle sedi dell’Istituto con contratti di somministrazione di lavoro attraverso varie agenzie per il lavoro. Lavoratori adibiti a funzioni ordinarie e strutturali – liquidazione di prestazioni di cassa integrazione, disoccupazione per lavoratori impiegati in aziende in crisi, invalidità civili delle persone diversamente abili – tanto che la loro mancata presenza non potrà far altro che rallentare, quando non sospendere, l’iter di pratiche rivolte soprattutto a persone che hanno perso il lavoro, con conseguenze dannose anche nei loro confronti.

Per questo i sindacati e i lavoratori – riuniti in assemblea il 4 dicembre 2010 alla presenza delle rappresentanze sindacali interne dell’Inps, che hanno espresso solidarietà e sostegno alla vertenza in corso – hanno dichiarato lo stato di agitazione dei lavoratori, chiedendo la proroga dei contratti in scadenza, la sospensione delle norme di taglio previste dalla manovra di luglio e la salvaguardia di tutti i posti di lavoro in somministrazione tuttora attivi presso l’Istituto, attraverso meccanismi di riconoscimento del lavoro effettuato in eventuali concorsi banditi dall’Ente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X