Cingolana e Sangiustese sottotono
Gara scialba, 0-0 il finale

Al 40' della ripresa espulso Angelini per i calzaturieri
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Marcaccio.jpeg1-181x300

L'allenatore della Sangiustese Matteo Marcaccio

Sono andate in bianco, però la loro sfida è stata contrappuntata da occasioni che nel primo tempo e in qualche frangente della ripresa avrebbero potuto premiare la Sangiustese, mentre la Cingolana, reattiva e volitiva per metà del secondo tempo, non ha tesaurizzato per inconcludenza e precipitazioni quanto di buono aveva saputo creare. L’infortunio di Schiavoni, centrocampista utilizzato come centrale con l’inesauribile Tombesi per la perdurante assenza di Fraternali, ha costretto l’allenatore Mazzaferro ad adeguare lo schieramento alla situazione; sul fronte opposto, Marcaccio aveva pregiudizialmente dovuto fare a meno di Bagalini. Nel reparto arretrato della Sangiustese ha debuttato Moreno Tacconi ex Cingolana per due stagioni (2006-2008). La squadra ospite è stata più convincente a centrocampo, vanificando le iniziative della Cingolana e proponendosi con intraprendente lucidità. Ripetutamente pericolosa la Sangiustese nella metà del primo tempo con una raffica di conclusioni: rimpallata fra Schiavoni e Federici, la palla è stata agganciata da Gentili che però al 23’ non ha sorpreso Gambadori; al 24’, su passaggio di Gentili, Forgione con un diagonale ha impensierito Gambadori che al 25’ ha ribattuto a pugni chiusi la botta dello stesso attaccante. Al 29’, Gigli Lorenzo per Giuliani che si è proiettato in area ma Palmieri lo ha chiuso in uscita. Al 31’, debole il tiro di Carca su calcio piazzato da ottima posizione: palla sulla barriera e tra le braccia di Palmieri. Due fiondate di Forgione (al 41’, su punizione, sfiorato l’incrocio dei pali, al 45’ un sinistro di poco alto) hanno concluso il primo tempo. Al 1’ della ripresa, la più ghiotta opportunità per la Cingolana: Gigli Alessandro dalla destra ha obbligato Palmieri a respingere in tuffo e addosso all’estremo difensore che si stava rialzando ha tirato d’istinto Marchegiani. Al 9’ Giuliani ha smistato per Carca che ha trovato Palmieri pronto all’intervento. Marchegiani al 16’ ha avuto uno spunto insidioso ma di destro è stato impreciso. Poi, nel giro di 2’ alla ribalta Cacciamani: al 29’ ha dato a di precisione a Marchegiani che ha risolto fiacco d’esterno sinistro, e al 31’ ha sbattuto via dalla linea di porta il pallone che, colpito di testa da Lomele, aveva tutti i crismi per il gol. L’espulsione al 40’ di Angelini non ha menomato più di tanto la Sangiustese che fino al termine ha richiesto alla Cingolana il massimo impegno.

il tabellino:

CINGOLANA: Gambadori, Gianfelici, Federici, Schiavoni (1’st Tomassoni), Tombesi, Cacciamani, Gigli A., Gigli L., Carca, Marchegiani M., Giuliani. All: Mazzaferro.

SANGIUSTESE: Palmieri, Carelli, Troli, Tacconi, Ciucci (13’ st Scotucci), Pianese, Lomele, Angelini, Forgione, Gentili (36’ st Montanari), Avallone (23’ st Temperini). All: Marcaccio.

ARBITRO: Gennarelli di Campobasso (Grisei di Macerata, Urbinati di Ancona).

NOTE: al 40’ della ripresa espulso Angelini per doppia ammonizione. Ammoniti: Pianese e Forgione. Infortunato alla spalla sinistra, Schiavoni non è rientrato nella ripresa. Circa 250 spettatori. Calci d’angolo 3-3 (pt 2-1 per la Sangiustese). Recuperi: 1’ + 3’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X